Thematic seminars - Italian

Home / Technical laboratories and seminars - Italian

SEMINARI TEMATICI


Hai un'idea in mente per rispondere a delle esigenze specifiche nel tuo settore di interesse, ma non sai dove cercare i fondi per finanziarla?
I seminari tematici di ALDA ti aiuteranno a elaborare le tue idee con professionalità, trasformandole in una proposta di progetto.
Puoi partecipare a uno o a più seminari, che ti forniranno gli strumenti per conoscere e imparare a muoverti con disinvoltura nell'ambito di specifici programmi europei.
Attraverso i seminari proposti, potrai imparare a conoscere i vari programmi di finanziamento diretti e a reperire le informazioni necessarie per lo sviluppo della proposta progettuale in relazione al tuo ambito di interesse.
Qui di seguito l’elenco di seminari tematici che proponiamo.

1) Erasmus +: educazione, istruzione, giovani e sport

Erasmus+ è il nuovo programma della Commissione Europea inteso a promuovere le competenze e le prospettive professionali e a modernizzare l'istruzione e la formazione. Il programma dispone di un bilancio di 14,7 miliardi di euro per sette anni, il 40% in più rispetto alla spesa attuale, riflettendo l'impegno dell'UE a investire in questi settori. Erasmus+ raggruppa sette programmi dell'UE già esistenti nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù e, per la prima volta, includerà anche lo sport. In quanto programma integrato, Erasmus+ offre maggiori opportunità di azioni intersettoriali che uniscano istruzione, formazione, gioventù e sport e, grazie a regole di finanziamento semplificate, sarà più facile usufruirne.

2) Europa per i Cittadini: cittadinanza attiva, gemellaggi e reti di città, memoria attiva

Il nuovo programma Europa per i cittadini non presenterà elle modifiche sostanziali rispetto  all'omonimo programma 2007-2013. Il suo obiettivo rimane quello di promuovere la partecipazione civica e contribuire ad accrescere la consapevolezza e la conoscenza dell'Unione da parte dei cittadini.
Il programma finanzia azioni che permettono ai cittadini e agli enti locali di interagire e partecipare alla costruzione di un'Europa sempre più vicina, democratica e aperta al mondo, unita nella sua diversità culturale e da questa arricchita. Si tratta quindi sia di attività di riflessione sui valori comuni europei, sia riguardanti la partecipazione civica nel senso più ampio, sostenendo in modo trasversale la diffusione e la condivisione delle esperienze degli attori a livello locale e regionale.
Il programma è rivolto soprattutto a soggetti attivi nella promozione dell'integrazione europea, in particolare enti e organizzazioni locali, centri di ricerca sulle politiche pubbliche europee, gruppi di cittadini e altre organizzazioni della società civile, istituti di istruzione e ricerca.

3) Europa Creativa: cultura e media

Il programma Europa Creativa racchiude i precedenti programmi Cultura, Media, Media Mundus, e, dal 2016, includerà anche un nuovo strumento finanziario per le piccole e medie imprese (PMI) ed organizzazioni che lavorano in ambito culturale e artistico. E' suddiviso in due sottoprogrammi: Cultura e MEDIA, quest'ultimo rivolto specificatamente al settore professionale audiovisivo.
Il nuovo programma è volto a rafforzare la competitività del settore culturale e creativo, per permettergli di contribuire maggiormente all'occupazione e alla crescita. In particolare, il programma si pone come obiettivo quello di supportare la capacità del settore culturale e creativo europeo di operare a livello transnazionale, promuovendo la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative e degli operatori culturali. Aiutando le opere culturali europee a raggiungere nuovi pubblici in altri paesi, il nuovo programma contribuirà anche a proteggere e promuovere la diversità culturale e linguistica dell'Europa.

4) EASI: occupazione e innovazione sociale

EaSI è il nuovo programma europeo per l'occupazione e l'innovazione sociale che sosterrà gli sforzi degli Stati membri nel programmare ed implementare le riforme sociali e sull'occupazione a livello europeo, nazionale, regionale e locale, attraverso il coordinamento sociale, l'individuazione, l'analisi e la condivisione delle migliori prassi.
Il programma riunisce in un unico quadro di finanziamento i tre programmi esistenti: Progress (Programma per l'Occupazione e la solidarietà sociale), EURES (Servizi per l'occupazione in Europa) e European Progress Microfinance Facility (Strumento Europeo Progress di Microfinanza).
Il programma contribuisce a raggiungere gli obiettivi di Europa 2020, in particolare per quanto riguarda la riduzione della povertà e gli obiettivi per l'occupazione. Sostiene l'implementazione delle iniziative faro, con particolare attenzione alla piattaforma europea contro la povertà e l'esclusione sociale, un'agenda per nuove competenze e impieghi, nonché la mobilità dei giovani e il pacchetto per l'occupazione giovanile.
Insieme all'ESF, il Fondo per gli aiuti europei ai più poveri e il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG), EaSI rappresenta il quarto pilastro dell'iniziativa UE per l'occupazione e l'inclusione sociale 2014-2020.

5) HORIZON 2020: programma di ricerca

Horizon 2020 è il nuovo programma europeo per la ricerca e l'innovazione per il periodo 2014-2020. Riunisce, in una struttura semplificata e in un unico quadro coerente e flessibile, i precedenti programmi di finanziamento alla ricerca (Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico, Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione, CIP, e l'Istituto Europeo per l'innovazione e la tecnologia, EIT).
L'obiettivo di Horizon 2020 è creare un insieme coerente di strumenti di finanziamento lungo l'intera catena dell'innovazione, dalla ricerca all'immissione sul mercato di prodotti e servizi innovativi, sostenendo anche l'innovazione non tecnologica. Il programma mira ad assicurare la competitività dell'Europa nell'ambito della ricerca e del mercato in ambito di scienza e innovazioni, con benefici diretti per i cittadini, come un servizio sanitario più accessibile e la transizione verso un'economia più efficiente nell'uso delle risorse.

6) Piccole medie imprese: COSME ed altri strumenti

Il nuovo Programma per la competitività delle imprese e delle PMI (COSME) mira a incrementare la competitività e la sostenibilità delle imprese dell'UE sui mercati, a incoraggiare una cultura imprenditoriale e a promuovere la creazione e la crescita delle PMI. Per raggiungere questo obiettivo, il programma punta a facilitare l'accesso ai finanziamenti per le PMI,  tramite strumenti di capitale proprio e di garanzia dei prestiti, agevolandone l'accesso nei mercati europei e non, e migliorando le condizioni generali per gli affari.
Il programma COSME si costruisce sulla base dei risultati del Programma per l'imprenditoria e l'innovazione (EIP), e ne assicura la continuità, seppure all'interno di una gestione semplificata. Il programma è rivolto a imprenditori (soprattutto PMI), cittadini che desiderano mettersi in proprio e autorità degli Stati membri.
Il programma non è stato, ad oggi, ufficialmente lanciato, e i suoi dettagli sono ancora in fase di definizione. Di conseguenza la sua presentazione avverrà all'interno di un quadro più ampio di strumenti finanziari rivolti alle PMI, e l'accuratezza della descrizione dipenderà dallo status ufficiale del programma.

7) Cooperazione allo Sviluppo (DCI), (ENI), (IPA)

Gli strumenti di azione esterna per il periodo 2014-2020 mirano a permettere all'Unione di assolvere le proprie responsabilità sulla scena mondiale: lottare contro la povertà e promuovere la democrazia, la pace, la stabilità e la prosperità. La gamma di strumenti previsti contribuirà a sostenere i paesi in via di sviluppo (Strumento di Cooperazione allo Sviluppo, DCI), i paesi del vicinato europeo (Strumento Europeo di Vicinato, ENI) e quelli che stanno preparando l'adesione all'UE (Strumento di Assistenza Pre-adesione, IPA).
Applicando il nuovo principio della "differenziazione", l'UE destinerà un volume più consistente di fondi laddove ritenga che il suo aiuto possa produrre risultati migliori: nelle regioni e nei paesi più bisognosi, compresi gli Stati fragili. I paesi in grado di generare risorse sufficienti a garantire il loro sviluppo non riceveranno più sovvenzioni bilaterali, ma beneficeranno di nuove forme di partenariato e continueranno a ricevere fondi attraverso i programmi tematici e regionali. A complemento, saranno introdotte diverse modalità innovative di cooperazione come la combinazione di prestiti e sovvenzioni. Il nuovo strumento di partenariato costituisce una delle principali innovazioni della politica esterna e ne è uno strumento fondamentale, in quanto mira a difendere e a promuovere gli interessi dell'UE e ad affrontare le principali sfide mondiali. Tale strumento permetterà inoltre all'UE di attuare programmi che vanno oltre la cooperazione allo sviluppo con i paesi industrializzati, le economie emergenti e i paesi in cui l'UE ha interessi rilevanti.

Destinatari

Il corso informativo è rivolto a chi intende apprendere e/o migliorare le proprie competenze in tema di finanziamenti comunitari, al fine di accrescere le capacità di utilizzo dei Programmi Europei.
Il corso è quindi studiato per studenti, operatori sociali e culturali, associazioni, enti locali, ecc.

Metodologia

Tutti gli incontri si articolano in momenti di lezione frontale ed esempi pratici (di bandi e di progetti realizzati).

Formatori

I formatori saranno figure esperte, con una documentata e significativa esperienza pluriennale nell’ambito della progettazione europea.
I formatori che realizzeranno il corso saranno:
Marco Boaria, Responsabile del Dipartimento Risorse e Sviluppo di ALDA;
Anna Ditta, Progettista di ALDA.
Altri esperti ad hoc interverranno di volta in volta e con competenze specifiche per i seminari che saranno attivati.

Informazioni e contatti

Ciascun seminario ha la durata di due ore. Date e orari sono da concordare con i partecipanti.
Stiamo predisponendo l’offerta formativa per il 2016.
Se siete interessati contattate Anna Ditta: Tel. 0444 540146; Email: anna.ditta@aldaintranet.org

IL PROFILO DEI FORMATORI

Marco Boaria Marco Boaria è Responsabile del Dipartimento Risorse e Sviluppo di ALDA, l'Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale, dal 2004.
Ha un'esperienza lavorativa di 15 anni in ambito internazionale, in particolare in relazione alla cittadinanza attiva. Ha lavorato come progettista, trainer (in cooperazione con varie agenzie di training europee), coordinatore di progetto e supervisore. Dal 2007 si occupa nello specifico di democrazia locale, cittadinanza attiva e di tutte le questioni legate alla partecipazione, cooperando con le autorità locali e le organizzazioni della società civile in Europa e nei Paesi del Vicinato.
Anna Ditta Anna Ditta lavora ad ALDA dal 2011 come progettista. Ha alle spalle 7 anni di esperienza nella cooperazione internazionale relativa ai fondi europei, diretti e indiretti, ed in particolare in programmi nell'area dei Balcani. Lavora anche come tutor nell'ambito di un Master universitario sui finanziamenti Europei. Laureata in Politica Internazionale all'Università di Padova nel 2004, possiede un Master in Gestione di Progetti Europei.







Subscribe Newsletter:

Subscribe to ALDA monthly newsletter, available in five languages - English, French, Italian, Serbian, and Russian

Office in Strasbourg

Council of Europe
1, avenue de l'Europe 
F-67075 Strasbourg - France

Phone: +33 3 90 21 45 93
Fax: +33 3 90 21 55 17
Email: aldastrasbourg@aldaintranet.org
General contact: alda@aldaintranet.org

Office in Bruxelles

Rue Belliard 20
Bruxelles 1040
Belgium
Public transportation: Metro, stop "Arts-Loi", lines 1, 2, 5, 6

Phone: +32 (0)2 430 24 08
Email: aldabrussels@aldaintranet.org


Office in Vicenza

Viale Milano 66
36100 Vicenza - Italy

Phone: +39 04 44 54 01 46
Fax: +39 04 44 23 10 43
Mail : aldavicenza@aldaintranet.org

 

 

Office in Skopje

Bld. Partizanski odredi 43B/1-5
1000 Skopje, Macedonia

Phone: +389 (0) 2 6091 060
Mail: aldaskopje@aldaintranet.org

Office in Subotica

Trg Cara Jovana Nenada 15
SRB-24000 Subotica - Serbia 

Phone: +381 24 554 587
Fax: +381 24 554 587