Prima del 2019, il sostegno alla democrazia dovrebbe diventare un pilastro della narrativa e dell'azione dell'UE. Siamo chiari e coraggiosi.

Dichiarazione di Antonella Valmorbida,

Segretario generale di ALDA - l'Agenzia europea per la democrazia locale

Presidente del consiglio di amministrazione del partenariato europeo per la democrazia

 

In vista del 2019, con l'arrivo di un nuovo Parlamento e di una Commissione, l'UE dovrebbe prendere definitivamente una posizione e affermare forte e chiaro che la democrazia fa parte della nostra essenza e ragion d'essere. Senza questa visione chiara, molti altri aspetti del progetto dell'UE potrebbero diventare irrilevanti ed essere messi in discussione dalle numerose alternative illiberali, che stanno proliferando in questi giorni. Ciò riguarda le norme interne dell'UE e degli Stati membri e il modo in cui operiamo negli affari esterni. In un recente incontro di alto livello presso il Ministero degli Affari Esteri finlandese, organizzato da DEMO Finland, le sfide e le opportunità sono state delineate, guardando alla futura Presidenza finlandese dell'UE.

Leggi l'intera dichiarazione qui

Dichiarazione di Antonella Valmorbida,

Segretario generale di ALDA - l'Agenzia europea per la democrazia locale

Presidente del consiglio di amministrazione del partenariato europeo per la democrazia

 

In vista del 2019, con l'arrivo di un nuovo Parlamento e di una Commissione, l'UE dovrebbe prendere definitivamente una posizione e affermare forte e chiaro che la democrazia fa parte della nostra essenza e ragion d'essere. Senza questa visione chiara, molti altri aspetti del progetto dell'UE potrebbero diventare irrilevanti ed essere messi in discussione dalle numerose alternative illiberali, che stanno proliferando in questi giorni. Ciò riguarda le norme interne dell'UE e degli Stati membri e il modo in cui operiamo negli affari esterni. In un recente incontro di alto livello presso il Ministero degli Affari Esteri finlandese, organizzato da DEMO Finland, le sfide e le opportunità sono state delineate, guardando alla futura Presidenza finlandese dell'UE.

Leggi l'intera dichiarazione qui


Il futuro e il potenziale dell'imprenditoria migrante agli eventi finali di EMEN

Il EMEN - European Migrants Entrepreneurship Network il progetto sta arrivando alla sua conclusione e siamo felici di condividere con voi un invito al loro ultimo evento online che si terrà il 24 settembre come parte della conferenza web dal titolo "Europa in crescita. Promuovere le reti di imprenditorialità dei migranti"!

Insieme a AEIDL, DIESI, Impatto sociale, Thuas-Fine, UNITE, Eurochambres, ETUC, REVES, CECOP-CICOPA, EURADAe KMOP, ALDA è un orgoglioso partner del progetto, che mira a condividere approcci e lezioni apprese sull'imprenditorialità dei migranti tra e tra le pubbliche amministrazioni; sviluppo aziendale e organizzazioni finanziarie; imprese sociali; organizzazioni senza scopo di lucro; istituzioni educative; e altre organizzazioni pubbliche e private a sostegno dell'imprenditorialità dei migranti a tutti i livelli istituzionali.

Più specificamente, EMEN vuole condividere e supportare le migliori pratiche non solo per singoli imprenditori migranti, ma anche per imprese sociali e inclusive a beneficio dei migranti, in modo da sviluppare e promuovere buoni schemi che potrebbero portare a una società più inclusiva a lungo termine.

Partecipa all'ultimo evento online di EMEN che si terrà il 24 settembre

È in quest'ottica che, per segnare la conclusione del progetto, il consorzio EMEN ha organizzato una serie di eventi online insieme a M-UP e Magnete, che si sono svolti durante i 4 giovedì di settembre con un focus sulle sfide attuali e future dell'imprenditorialità dei migranti. Nei primi tre eventi di queste ultime settimane, sono stati affrontati numerosi temi che vanno dall'importanza dell'esistenza stessa degli imprenditori migranti allo sviluppo di questo fenomeno e delle sue tendenze, passando per discussioni approfondite sui bisogni e il supporto degli imprenditori migranti così come fare essendo uno il più inclusivo possibile.

Vi invitiamo ora a prendere parte all'ultima giornata della serie, il 24 settembre, dedicata al “Futuro e potenziale dell'imprenditoria migrante". Visita il sito web EMEN e scegli tra tre webinar, tutti tenuti da illustri esperti del settore:

Auguriamo a EMEN ea tutti i partner un'ottima conclusione del progetto!

Il EMEN - European Migrants Entrepreneurship Network il progetto sta arrivando alla sua conclusione e siamo felici di condividere con voi un invito al loro ultimo evento online che si terrà il 24 settembre come parte della conferenza web dal titolo "Europa in crescita. Promuovere le reti di imprenditorialità dei migranti"!

Insieme a AEIDL, DIESI, Impatto sociale, Thuas-Fine, UNITE, Eurochambres, ETUC, REVES, CECOP-CICOPA, EURADAe KMOP, ALDA è un orgoglioso partner del progetto, che mira a condividere approcci e lezioni apprese sull'imprenditorialità dei migranti tra e tra le pubbliche amministrazioni; sviluppo aziendale e organizzazioni finanziarie; imprese sociali; organizzazioni senza scopo di lucro; istituzioni educative; e altre organizzazioni pubbliche e private a sostegno dell'imprenditorialità dei migranti a tutti i livelli istituzionali.

Più specificamente, EMEN vuole condividere e supportare le migliori pratiche non solo per singoli imprenditori migranti, ma anche per imprese sociali e inclusive a beneficio dei migranti, in modo da sviluppare e promuovere buoni schemi che potrebbero portare a una società più inclusiva a lungo termine.

Partecipa all'ultimo evento online di EMEN che si terrà il 24 settembre

È in quest'ottica che, per segnare la conclusione del progetto, il consorzio EMEN ha organizzato una serie di eventi online insieme a M-UP e Magnete, che si sono svolti durante i 4 giovedì di settembre con un focus sulle sfide attuali e future dell'imprenditorialità dei migranti. Nei primi tre eventi di queste ultime settimane, sono stati affrontati numerosi temi che vanno dall'importanza dell'esistenza stessa degli imprenditori migranti allo sviluppo di questo fenomeno e delle sue tendenze, passando per discussioni approfondite sui bisogni e il supporto degli imprenditori migranti così come fare essendo uno il più inclusivo possibile.

Vi invitiamo ora a prendere parte all'ultima giornata della serie, il 24 settembre, dedicata al “Futuro e potenziale dell'imprenditoria migrante". Visita il sito web EMEN e scegli tra tre webinar, tutti tenuti da illustri esperti del settore:

Auguriamo a EMEN ea tutti i partner un'ottima conclusione del progetto!


L'Italia lotta al virus: ce la faremo!

Dichiarazione di Antonella Valmorbida,

Segretario generale di ALDA - Associazione europea per la democrazia locale

Presidente del consiglio di amministrazione del partenariato europeo per la democrazia

 

L'Italia ei suoi 60 milioni di abitanti lottano contro il Coronavirus. In una settimana, la nostra vita è stata trasformata e immagino che niente sarà più lo stesso.

Con un decisione senza precedenti, il Presidente del Consiglio ha sospeso le attività in tutte le scuole del Paese per evitare spostamenti di persone su autobus e treni e, ovviamente, nelle scuole. Tutte le attività di gruppo vengono cancellate (congressi, eventi, riunioni di lavoro, eventi privati - anche matrimoni, che devono essere organizzati a porte chiuse). Dobbiamo evitare il contatto con gli altri e si consiglia di parlare a una distanza di almeno 1,5 m. Gli studenti stanno tutti studiando da casa e le scuole e le università stanno presto o stanno già fornendo lezioni online, tramite varie piattaforme, facendo un salto di qualità in ... 7 giorni.

Il conseguente enorme colpo sull'economia arriverà presto: il settore turistico è già colpito con 100% annullamento peccato morire. Chiuse anche le arti, i teatri, i musei e i cinema. Soffriamo profondamente di questi limiti sociali e artistici. Presto avremo bisogno di aiuto e sostegno per affrontare una crisi, il che lo farà riesaminare una serie di priorità.

Leggi l'intera dichiarazione qui

Dichiarazione di Antonella Valmorbida,

Segretario generale di ALDA - Associazione europea per la democrazia locale

Presidente del consiglio di amministrazione del partenariato europeo per la democrazia

 

L'Italia ei suoi 60 milioni di abitanti lottano contro il Coronavirus. In una settimana, la nostra vita è stata trasformata e immagino che niente sarà più lo stesso.

Con un decisione senza precedenti, il Presidente del Consiglio ha sospeso le attività in tutte le scuole del Paese per evitare spostamenti di persone su autobus e treni e, ovviamente, nelle scuole. Tutte le attività di gruppo vengono cancellate (congressi, eventi, riunioni di lavoro, eventi privati - anche matrimoni, che devono essere organizzati a porte chiuse). Dobbiamo evitare il contatto con gli altri e si consiglia di parlare a una distanza di almeno 1,5 m. Gli studenti stanno tutti studiando da casa e le scuole e le università stanno presto o stanno già fornendo lezioni online, tramite varie piattaforme, facendo un salto di qualità in ... 7 giorni.

Il conseguente enorme colpo sull'economia arriverà presto: il settore turistico è già colpito con 100% annullamento peccato morire. Chiuse anche le arti, i teatri, i musei e i cinema. Soffriamo profondamente di questi limiti sociali e artistici. Presto avremo bisogno di aiuto e sostegno per affrontare una crisi, il che lo farà riesaminare una serie di priorità.

Leggi l'intera dichiarazione qui


October

Read or download our Newsletter

ENGFRAITASERRUSARA

Read or download our Newsletter

ENGFRAITASERRUSARA

“Flowers of Europe”: street art as instrument of social inclusion through the STAR project

In order to promote youth social inclusion, creativity, cohesion and contamination between different cultures and atypical artistic forms, on Thursday 1st October 2020 the painting art lab “Flowers of Europe” took place in Arcugnano as an activity of the STAR project.

The event has encountered a large success, as approximately thirty children, between three and ten years old, from each school of the municipality took part to it, having the amusing opportunity to benefit from the recreational activities which were proposed. The participants were provided with a giant horizontal 160sqm canva realised by artist Jerico, born in the Philippines and currently living in Rome. After a first moment exploring the canva, conducted by Nadia Di Iulio, project manager at ALDA, the children participating could play using all their imagination and then painted using the colours of the artist and their bodies to paint.

Parents were involved as well, since in this occasion 27 citizen-enquiry questionnaires have been recolted, in order to find an agreement about where to realise the graffittis which will the output of the STAR project.

At the end of the event, the giant Jerico’s canva has been cut in 14 pieces donated to the project’s partners, the Municipality and its schools; whereas on Saturday 3rd October took place the temporary exhibition “Flowers of Europe”, preceded by a speech of the Major of Arcugnano and open to the public until Saturday 10th October.

The event was organised in the framework of the STAR – Street ARt project, aiming to promote love for inclusion and to infuse to the younger generations the values of union and solidarity. Co-funded by the European Union programme “Europe for citizens”, the Municipality of Arcugnano is the lead partner, in collaboration with organisations and European municipalities belonging to 14 European countries, as Albania, Bosnia-Herzegovina, Czech Republic, France, Germany, Italy, Kosovo, Latvia, Poland, Portugal, Romania, Serbia, Slovenia and the Netherlands.

In order to promote youth social inclusion, creativity, cohesion and contamination between different cultures and atypical artistic forms, on Thursday 1st October 2020 the painting art lab “Flowers of Europe” took place in Arcugnano as an activity of the STAR project.

The event has encountered a large success, as approximately thirty children, between three and ten years old, from each school of the municipality took part to it, having the amusing opportunity to benefit from the recreational activities which were proposed. The participants were provided with a giant horizontal 160sqm canva realised by artist Jerico, born in the Philippines and currently living in Rome. After a first moment exploring the canva, conducted by Nadia Di Iulio, project manager at ALDA, the children participating could play using all their imagination and then painted using the colours of the artist and their bodies to paint.

Parents were involved as well, since in this occasion 27 citizen-enquiry questionnaires have been recolted, in order to find an agreement about where to realise the graffittis which will the output of the STAR project.

At the end of the event, the giant Jerico’s canva has been cut in 14 pieces donated to the project’s partners, the Municipality and its schools; whereas on Saturday 3rd October took place the temporary exhibition “Flowers of Europe”, preceded by a speech of the Major of Arcugnano and open to the public until Saturday 10th October.

The event was organised in the framework of the STAR – Street ARt project, aiming to promote love for inclusion and to infuse to the younger generations the values of union and solidarity. Co-funded by the European Union programme “Europe for citizens”, the Municipality of Arcugnano is the lead partner, in collaboration with organisations and European municipalities belonging to 14 European countries, as Albania, Bosnia-Herzegovina, Czech Republic, France, Germany, Italy, Kosovo, Latvia, Poland, Portugal, Romania, Serbia, Slovenia and the Netherlands.


On participatory democracy in Moldova and Ukraine to empower LAs and civil society

Il 29 e 30 settembre 2020 si è tenuta una conferenza rispettivamente in Moldova e in Ucraina sotto la partnership congiunta di ALDA, il Fondazione Kettering e KAS - Konrad Adenauer Stiftungsul tema di "Consentire alle autorità locali e alla società civile di fornire soluzioni con la democrazia partecipativa: attuazione in Moldova e Ucraina".

Both online events saw the participation of ALDA Secretary General Antonella Valmorbida and of Eastern Partnership Coordinator Alexandru Coica and Assistant Viorica Bulat, as well as of the delegates of the local LDAs and of a selected number of key stakeholders involved in the progetto di ricerca dietro la questione in discussione.

Era un piccolo progetto, ma con ottimi risultati […] e vi invitiamo a rifare tali progetti in futuro”Ha commentato il sindaco di Cimislia (Moldova), Sergiu Andronachi; "Il report mostra giustamente la situazione attuale, è ben preparato e ben congegnato e aspettiamo di avere nuovamente come ospite la Sig.ra Antonella“. Anche la rappresentante del Comune di Comrat, la signora Irina Cara, ha colto l'occasione per congratularsi con il lavoro: "Grazie per questo progetto: è stato un bellissimo seminario a Comrat, abbiamo ricevuto molte informazioni“.

Il vice del consiglio comunale di Dnipro, il signor Artiom Pavlov, ha analogamente espresso il suo entusiasmo, sottolineando che la cooperazione con ALDA è estremamente importante per la regione di Dnipropetrovosk e osservando che "Apprezziamo questa proficua cooperazione e speriamo di dimostrare nel prossimo futuro un più vicino ravvicinamento del governo locale in Ucraina agli elevati standard europei“.

Da parte di ALDA, è stato evidenziato questo le pubbliche amministrazioni locali devono coinvolgere tutti i cittadini anche se sembrano un anello debole, poiché questo crea la massa critica per la cooperazione necessaria per produrre il cambiamento; e l'incoraggiamento è stato fornito per l'immenso lavoro che può essere svolto insieme per il meglio sia delle autorità locali che dei cittadini.

Tutto sommato, gli eventi sono stati fruttuosi e soddisfacenti: nelle parole di Alexandru Coica, "La cosa più importante per noi è stato sentire che il lavoro di ricerca completo che è stato svolto è utile per le autorità locali e per la società civile di base. Mi ha fatto molto piacere sentire che tutte le parti interessate coinvolte utilizzeranno le raccomandazioni per migliorare il proprio lavoro“.

Non vediamo l'ora di continuare queste meravigliose collaborazioni nel partenariato orientale!

Il 29 e 30 settembre 2020 si è tenuta una conferenza rispettivamente in Moldova e in Ucraina sotto la partnership congiunta di ALDA, il Fondazione Kettering e KAS - Konrad Adenauer Stiftungsul tema di "Consentire alle autorità locali e alla società civile di fornire soluzioni con la democrazia partecipativa: attuazione in Moldova e Ucraina".

Both online events saw the participation of ALDA Secretary General Antonella Valmorbida and of Eastern Partnership Coordinator Alexandru Coica and Assistant Viorica Bulat, as well as of the delegates of the local LDAs and of a selected number of key stakeholders involved in the progetto di ricerca dietro la questione in discussione.

Era un piccolo progetto, ma con ottimi risultati […] e vi invitiamo a rifare tali progetti in futuro”Ha commentato il sindaco di Cimislia (Moldova), Sergiu Andronachi; "Il report mostra giustamente la situazione attuale, è ben preparato e ben congegnato e aspettiamo di avere nuovamente come ospite la Sig.ra Antonella“. Anche la rappresentante del Comune di Comrat, la signora Irina Cara, ha colto l'occasione per congratularsi con il lavoro: "Grazie per questo progetto: è stato un bellissimo seminario a Comrat, abbiamo ricevuto molte informazioni“.

Il vice del consiglio comunale di Dnipro, il signor Artiom Pavlov, ha analogamente espresso il suo entusiasmo, sottolineando che la cooperazione con ALDA è estremamente importante per la regione di Dnipropetrovosk e osservando che "Apprezziamo questa proficua cooperazione e speriamo di dimostrare nel prossimo futuro un più vicino ravvicinamento del governo locale in Ucraina agli elevati standard europei“.

Da parte di ALDA, è stato evidenziato questo le pubbliche amministrazioni locali devono coinvolgere tutti i cittadini anche se sembrano un anello debole, poiché questo crea la massa critica per la cooperazione necessaria per produrre il cambiamento; e l'incoraggiamento è stato fornito per l'immenso lavoro che può essere svolto insieme per il meglio sia delle autorità locali che dei cittadini.

Tutto sommato, gli eventi sono stati fruttuosi e soddisfacenti: nelle parole di Alexandru Coica, "La cosa più importante per noi è stato sentire che il lavoro di ricerca completo che è stato svolto è utile per le autorità locali e per la società civile di base. Mi ha fatto molto piacere sentire che tutte le parti interessate coinvolte utilizzeranno le raccomandazioni per migliorare il proprio lavoro“.

Non vediamo l'ora di continuare queste meravigliose collaborazioni nel partenariato orientale!