A conference to celebrate the Slovenian Presidency of the Council of the EU

On September 17th 2021, ALDA is organising a special conference meeting to welcome the Slovenian Presidency of the Council of the European Union 2021.

The event will start at 12pm and will take place in hybrid form, with some participants and speakers in Novo Mesto and others connected online. Organised within the framework of the Week of Culture of Novo Mesto, the Conference will be launched by Antonella Valmorbida – Secretary General of ALDA and Steering Committee member of the Civil Society Convention on the Future of Europe. Ms Valmorbida will give participants a comprehensive overview of the significance and importance of the Conference as a unique opportunity for citizens from all over Europe to freely express opinions and suggestions that will shape European policies in the years to come.

Keeping in mind that in 2021 Slovenia is also celebrating 30 years of independence, the conference aims at offering an exchange platform for a fertile discussion on the recent history of the European Union, its past challenges and future perspectives, taking into consideration the key role of citizens in shaping the future of the Union.


A discussion on the recent history of the European Union, its past, challenges and future perspectives


The first project in the spotlight, the - DESIRE, funded by the Europe for Citizens programme, focuses on the importance of the Schumann Declaration for the constitution of the European Union;  follows the - PERCEPTIONS which is working to identifying and understanding the narratives and (mis)perceptions of the European Union in non-EU countries.  Finally, we will talk about DEVOTE, a project aiming to strengthen the integration of students with migrant background in schools, prevent early school leaving and improve their success in education by providing training, coaching and guidance to teachers.

To join the conference online, register through this link

AGENDA

12:00 -12:15  – Tools and opportunities offered by the Conference on the Future of Europe – Antonella Valmorbida – General Secretary of ALDA and Steering Committee member of the Civil Society Convention on the Future of Europe.

**

12:15 -12:30 – Presentation of the project DESIRE – DEclaration of Schuman: Initiative for Revitalizing Europe. What is the Schumann Declaration and what has been its role in the constitution of the European Community? – Dejan Gluvacevic, Dunav 1245

**

12:30 -12:45 – Presentation of the project PERCEPTIONS – Identifying and understanding narratives, imaginations and perceptions of the EU – held outside of Europe – and the way they are distributed via various channels, especially social media channels – Celia Charre, Project Manager at ALDA.

**

12:45 -13:00 – Presentation of the project DEVOTES “Developing the Competencies of Teachers to Integrate Students from Migrant Background into European Schools” project – Eva Trentin – Membership officer at ALDA.


Fiera regionale delle migliori pratiche a Skopje

Il 2 e il 3 Settembrepresso l'Hotel Continental nella città di Skopje in Macedonia del Nord, si è tenuta la Fiera Regionale delle Best Practice, organizzata dal Balkan Network for Local Democracy. La natura dell'evento era un incontro ibrido, con partecipanti e presentatori sia di persona che attraverso la piattaforma zoom online. 30 partecipanti si sono uniti all'evento, insieme ai relatori. Questi ultimi, grazie agli interpreti, hanno potuto parlare le loro rispettive lingue, dando all'iniziativa una grande atmosfera internazionale

All'ordine del giorno c'erano presentazioni e discussioni su dati relativi a diverse questioni: autogoverno, partecipazione, CSO. Inoltre, vari studi di casi di pratiche di singole comunità nei 6 paesi dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo*, Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia) e tra 9 comunità su temi come la cittadinanza attiva, il processo decisionale. Inoltre, l'iniziativa complessiva è culminata in un'attività digitale in cui i partecipanti hanno votato attraverso i loro telefoni, mentre condividevano le loro idee attraverso l'applicazione Slido.


Sono stati fatti progressi, come chiaramente dimostrato durante la fiera


Inoltre, i risultati presentati dai ricercatori saranno utilizzati a livello nazionale e regionale come base per l'ulteriore sviluppo della società civile; così come la difesa degli interessi dei cittadini nei Balcani occidentali. Quindi, ottenere che i cittadini, specialmente i giovani, siano più coinvolti e informati sull'autogoverno locale è uno degli obiettivi di questa iniziativa. Molti esempi di mobilitazione e promozione dei valori della cittadinanza attiva, come:

  • Youth podcast,
  • Un'iniziativa per far tornare le elezioni locali nella città di Mostar,
  • Video promozionali
  • Diffusione della coscienza ambientale attraverso un opuscolo

erano tra i casi dei singoli comuni presentati. Nel complesso, questo evento ha mostrato che ci sono ancora modi da considerare, per quanto riguarda l'arricchimento della democrazia locale, ma i progressi sono stati fatti, come chiaramente dimostrato durante la Fiera. Quindi, molte buone pratiche sono state evidenziate, e molte altre sono ancora da fare.

***
Questo evento fa parte del progetto "CSOs Networking for Better Local Democracy in the Balkans”, finanziato da Swedish International Development Cooperation Agency (SIDA), e realizzato dal Balkan Civil Society Development Network Ha incluso partecipanti provenienti da vari gruppi come le OSC, gruppi di giovani, membri del BNLD, alcuni stakeholder nazionali, ecc.


"Il teatro è per tutti": Giovani artisti con disabilità salgono sul palco!

Con grande entusiasmo LDA Kairouan Tunisia Con grande entusiasmo l'ADL Kairouan Tunisia ha organizzato uno spettacolo di arte e teatro - eseguito da 30 giovani con disabilità. Gli artisti, di età compresa tra 8 e 30 anni, avevano diverse disabilità che vanno dalla disabilità mentale e l'autismo alla disabilità motoria e la sordità. Eppure, questo è esattamente il plus che ha reso questa iniziativa un momento toccante e grandioso.

Frutto di un lavoro costante e impegnato di 8 mesi di laboratori teatrali, lo spettacolo ha presentato una varietà di performance artistiche, dalla poesia al canto, dal teatro alla danza. La gioia e l'eccitazione dei partecipanti, i loro movimenti energici e dinamici sul palcoscenico, e la loro incarnazione dei personaggi che hanno interpretato hanno fatto da eco al successo dello spettacolo.

I giovani artisti appartenevano a tre centri di riabilitazione specializzati per persone con disabilità: Associazione per il sostegno degli audiolesi (ASDA), l'Associazione generale per i disabili fisici (AGIM) e l'Unione nazionale dei disabili mentali (UTAIM).


Inclusività è la parola chiave del teatro sociale! "Il teatro è per tutti" - Tunisia


Di più sullo spettacolo!

Giovani con autismo e disabilità mentali hanno eseguito coreografie, indossando abiti tradizionali. Le loro danze vivaci e armoniose, ispirate al folklore tunisino, hanno suscitato gioia ed entusiasmo.

Inoltre, i partecipanti con disabilità sorda hanno eseguito un divertente pezzo teatrale basato sul mimo, affrontando questioni sociali e umanitarie che ruotano intorno alla giustizia, alla perseveranza, all'amore e alla gentilezza. Una musica emozionante ha accompagnato gli interpreti che si sono affidati alle loro espressioni facciali espressive e agli agili movimenti del corpo.

Ma questo non è tutto! Indossando abiti bianchi, attori con disabilità fisiche hanno eseguito un pezzo di teatro che ha affrontato la discriminazione e la disoccupazione come una forma di auto-avvocazione. La storia, svoltasi in una terra immaginaria, era situata tra la vita e la morte. Alcuni dei personaggi desideravano la vita, mentre altri non erano d'accordo e trovavano la morte la via di salvezza dalle loro difficoltà.

L'inclusività è la parola chiave del teatro sociale!

L'obiettivo era quello di fornire una piattaforma per l'inclusione, la crescita personale e la formazione di soft skills. Il teatro sociale è stato una grande fonte di apprendimento attraverso i suoi giochi drammatici, l'inclusività, l'incoraggiamento all'espressione e l'apertura verso se stessi e gli altri. Infatti, gli educatori e gli operatori teatrali hanno notato il sorprendente sviluppo delle abilità linguistiche, sociali, emotive, fisiche e cognitive dei partecipanti. Spinti dalla passione e dalla gioia, gli alunni hanno imparato una serie di nuove competenze e buone pratiche dai loro insegnanti e anche tra di loro.

 

Consapevolezza sulle questioni umanitarie mondiali

II giovani hanno contribuito attivamente allo scenario fornendo le loro visioni e suggerimenti su temi, trama e personaggi. Hanno anche avuto l'idea di rendere omaggio ai bambini palestinesi che hanno perso la vita durante l'ultimo attacco a Gaza. Attraverso la loro azione, hanno dimostrato che non vivono in una piccola bolla, ma sono anche interessati a questioni globali e umanitarie.

Il progetto mira a promuovere i diritti delle persone con disabilità e a creare una cultura dell'inclusione attraverso il teatro. Infatti, il successo di questa attività è il risultato della supervisione e dello sforzo di tutti i partner, e anche grazie all'incrollabile fiducia dei genitori e dei giovani nell'importanza della loro partecipazione e nella fiducia nelle loro capacità.

 

***

Questa attività fa parte del progetto "Ricomincio Da Te" cofinanziato dall' Italian Agency of Cooperation for Development (AICs), in partenariato con COPE Italia, ADL Tunisia, Comune di Kairouan, Ministero degli Affari Sociali tunisino, e i centri di riabilitazione di Kairouan ASDA, AGIM, UTAIM.


A special EU meeting in Thiene: The Conference on the Future of Europe and the New MFF 2021-2027

In the afternoon of Monday 6 September was held, at the Council Chamber of the Town Hall of Thiene, a training event on the Conference on the Future of Europe and the annexed presentation of the Multiannual Financial Framework 2021-2027, organised by SEI – European Intermunicipal Service with the collaboration of ALDA+, ALDA’s Benefit Company, which has been working for over 20 years in favour of local realities in Italy and across Europe, promoting the active participation of citizens and helping administrations and associations to access the funding tools offered by the European Union, and beyond.

After the welcome by the local authorities, the meeting opened with a speech by Antonella Valmorbida, Secretary General of ALDA on the Conference on the Future of Europe. Valmorbida offered participants a comprehensive overview not only of the meaning and importance of the Conference as a unique opportunity for citizens from all over Europe to freely express opinions and suggestions that will shape European policies in the coming years. More importantly, the Secretary General of ALDA offered a practical demonstration on the use of the online platform that allows citizens to interact, showing them how to register, write their ideas and discuss those of others, search for events in their surroundings.


Since its foundation, ALDA+ supports municipalities in accessing EU and non EU funding for the good of local communities


The conference continued on a European note with the presentation of the New Multiannual Financial Framework of the European Union, by Marco Boaria, Director of Programmes & Development Department of ALDA and CEO of ALDA+. This investment plan sets out the budget and priorities on which the European Union wants to invest from now until 2027 – explained Boaria – adding that it is an unprecedented economic investment plan, which together with the 750 billion euro “Next Generation EU” recovery tool, should represent a valuable instrument for the recovery from the covid-19 pandemic.

Finally, Marco Boaria presented the new funding programmes, which municipalities will be able to try to access and obtain precious funds for the realisation of works useful to the territory and citizens.

The meeting was addressed – among others – to the municipalities of the upper Vicenza area active in SEI, the Intermunicipal European Service coordinated by the Municipality of Thiene and involving Breganze, Marano Vicentino, Villaverla and Zugliano – as well as to the Municipality of Malo, interested in actively cooperating with SEI in the near future. The seminar was an opportunity to get informed about the news related to the new programming, in order to plan the SEI’s project activities in the coming months.


New course in "Development Cooperation" starting in October

ALDA+ has always been able to provide valuable and professional courses on several topics, and this time is glad to present a new course!

Developed in collaboration with Progetto Sud – Trade Union Institute for International Cooperation promoted by UIL – the labour trade union –   this training will have a strong focus on “Development cooperation: design and management techniques and methodologies".

The training will start with two sessions on Tuesday 12th and Wednesday 13th of October, for a total of 5 modules.


Save your spot and register now!


Experts and professional will be at your disposal during the course, whose agenda will develop as follows:

  • module 1 – International development cooperation: actors, actions, themes
  • module 2 – Techniques, methodologies and tools for drafting development cooperation projects: a path to generate change
  • module 3 – EU Project management techniques: the management of a development cooperation project for lasting, sustainable and measurable change
  • module 4 – Financial reporting of projects: aspects, criteria and tools
  • module 5 – Working on a project proposal: reflection, analysis, processing and evaluation of the project idea

Check the AGENDA for more details and contact us by email for further info, at eleonora.bertin@alda-europe.eu


L'empowerment delle donne nelle autorità locali: La nuova missione di ALDA in Turchia

Mentre l'impegno di ALDA in Turchia sta diventando sempre più intenso, un nuovo progetto incentrato sulla parità di genere e la partecipazione delle donne ha appena visto la sua apertura ufficiale lunedì 6 settembre 2021.

Empowering women in local authoritiesecco il titolo di questo ambizioso progetto, finanziato dalla Fondazione Sabanci nel quadro del Social Change Grant Program e guidato da KA.DER – Association for Supporting of Women Candidates, il comune di Edremit e ALDA.

Il progetto Empowering Women in Local Authorities incoraggerà le donne ad aderire ai meccanismi di partecipazione, integrando la parità di genere a livello locale. Inoltre, prevede il coinvolgimento attivo di 14 province pilota o comuni distrettuali di ogni regione della Turchia, che lavoreranno per rafforzare l'uguaglianza di genere durante i 12 mesi del progetto, sotto la guida della "Carta europea dell'uguaglianza nella vita locale" del CCRE.

As main goal, the project wants to empower the pilot municipalities for the establishment of Local Equality Action Plans and the implementation of the necessary strategies for including women into urban life and local decision-making processes. It also aims at establishing Gender Equality offices in the targeted municipalities, transferring the Turkish law od 6284 “Protect family and prevent violence against women” and the Istanbul Convention to the citizens, fulfilling gender-based budgeting techniques and designing permanent monitoring and evaluation mechanisms based on these results.


12 mesi, 1 obiettivo: incoraggiare le donne a partecipare ai meccanismi di partecipazione, integrando la parità di genere a livello locale


During this first online meeting all partners and donor were present and virtually met each. The conference started with opening speeches of Nuray Karaoglu, representing KA.DER Association, Selman Hasan Arslan and Tamer Acar for the Edremit Municipality and Antonella Valmorbida, Secretary General of ALDA. 

Ms Valmorbida highlighted “the crucial importance this project has not only for the empowerment of the democratic functioning of the targeted local authorities, but as well for the empowerment of citizens, especially  women, to be part of such democratic process”. “Indeed – continued Ms Valmorbida – women engagement and empowerment is not yet acquainted and need to be consolidated“. 

L'incontro è poi proseguito con la presentazione delle strutture del progetto e delle principali tappe e risultati attesi, per i quali è richiesto il coinvolgimento di tutti i partner del progetto, motivo per cui la sessione è stata seguita da uno spazio per le domande al fine di chiarire tutti i dubbi residui sui prossimi passi e procedure.

Questo progetto è in realtà un'altra grande opportunità di cooperare con il Comune di Edremit, che è già un membro di ALDA e un partner per altri progetti. Questa cooperazione è particolarmente significativa perché è un bel consolidamento della connessione tra ALDA e Edremit perché il processo per aprire una nuova Agenzia della Democrazia Locale lì sta arrivando alla fine. Questo arriva in un momento in cui l'importanza della missione di ALDA - i suoi principi fondanti e la promozione della cittadinanza attiva e della democratizzazione - è particolarmente rilevante per il paese.


Fiera regionale delle migliori pratiche a Skopje

Il Balkan Network for Local Democracy – BNLD is organising a Regional Best Practice Fair on the 2 e il 3 Settembre September 2021 in Skopje. This two-day hybrid event will bring together representatives from CSOs, youth groups, local public authorities and members of BNLD coming from the 6 Western Balkan countries.

The objective of this interactive fair is to create a positive environment open for exchanging and rethinking the cooperation between local authorities and civil society. During this hybrid event, the physical and virtual audience can participate on a combination of presentations and peer-to-peer exchanges.  The sessions will offer a modern perspective on citizens’ participation adapted to the new reality. The networking will foster the creation of a mutual understanding and cooperation in order to jointly face the challenges in the respective communities


To join the event virtually connect QUI


During the event the delegations will present their best practices in setting up and running concrete mechanisms for citizens’ participation and programmes of education for active citizenship. They will be encouraged to create presentations that will showcase the full potential for replication of their mechanisms. By the end of the event, participants will vote up 3 best practices with most potential for multiplying effect that will be promoted further within the regional awareness raising campaign of the project.

Sharing best practices is an excellent way to improve the performance, productivity, fill knowledge gaps, improve efficiency, encourage leadership, and more.

To join the event virtually connect QUI.

***
The event is organised in the framework of the project “CSOs networking for better local democracy in the Balkans”, financially supported within the Project “Protecting Civic Space – Regional Civil Society Development Hub” financed by SIDA and implemented by BCSDN.


Il progetto AUTREMENT celebra il suo primo anno di promozione della democrazia locale e della mobilità dolce!

La riunione del comitato di pilotaggio (COPIL) del progetto AUTREMENT (Pianificazione Urbana del Territorio per reinventare la mobilità e l'indipendenza dei tunisini), tenutasi martedì 13 luglio 2021, ha segnato la fine del primo anno del progetto.

The AUTREMENT project aims to promote sustainable urban development in the Tunisian cities of Kairouan and Mahdia in order to improve the quality of life of their inhabitants and the attractiveness of the region’s economy and tourism.

La seconda riunione del COPIL è stata l'occasione per fare il punto sul primo anno del progetto. La signora Lysiane Humbert, responsabile amministrativo, logistico e finanziario del progetto, e il signor Younes Aggoun, capo missione dell'AUTREMENT, hanno presentato lo stato di avanzamento delle attività e discusso le prospettive del progetto in un momento in cui la pandemia ostacola fortemente la realizzazione del piano d'azione.

Questa conferenza è stata segnata dalla presenza virtuale dei rappresentanti delle tre autorità locali partner del progetto: Radhouen Bouden, sindaco di Kairouan, Julia Dumay, vicesindaco di Strasburgo responsabile delle relazioni internazionali, Loubna Zouari, vicesindaco di Mahdia responsabile dei partenariati internazionali.


Uno degli eventi di punta del progetto AUTREMENT, "la sfilata delle biciclette, ha dimostrato il dinamismo di questa rete riunendo diverse decine di partecipanti


Anche se perturbato da un contesto sanitario instabile, questo periodo ha permesso all'ufficio di coordinamento di Kairouan di consolidare la sua presenza sul terreno, di lanciare la sua collaborazione con le OSC locali e regionali e di sviluppare una cooperazione con le autorità locali. Uno degli eventi di punta del progetto,"la sfilata di biciclette", ", organizzata lo scorso maggio, ha giustamente dimostrato il dinamismo di questa rete riunendo diverse decine di partecipanti. Il video della sfilata, visto più di 600 volte sui social network, riflette anche l'entusiasmo dei tunisini per questo tipo di eventi.

Tuttavia, la pandemia non è stata senza impatto sullo svolgimento delle attività. Il rinvio delle missioni sul campo, dei workshop e delle consultazioni dei cittadini, così come degli eventi a Kairouan e Mahdia, ha limitato l'azione del progetto AUTREMENT. I team hanno dovuto essere creativi nell'adattarsi alla situazione sanitaria pur portando avanti il maggior numero possibile di attività previste. Per esempio, una formazione sulle politiche ciclistiche per agenti e funzionari eletti, prevista per il 12 e 13 luglio 2021 in faccia a faccia, ha avuto luogo invece in formato virtuale a causa del deterioramento della situazione sanitaria in Tunisia.

During the COPIL, the Mayor of Kairouan, Mr. Bouden, praised the resilience of the project teams in the face of the pandemic. Enthusiastic about the year to come, he recalled his commitment to the energy transition and announced the creation of a department of urban mobility in collaboration with the Tunisian Ministry of Transport. He expressed his wish to see AUTREMENT follow this dynamic through concrete actions.

La signora. Zouari vicesindaco di Mahdia, si è rallegrata del successo del progetto tra i cittadini della sua città. "Il progetto comincia a guadagnare visibilità a Mahdia e aumenta le aspettative", ha detto.

Ms. Dumay, Deputy Mayor of Strasbourg, praised the adaptability of the teams and recalled that the project is fully in line with the priorities of ecological, social and democratic transition of the current mandate of Strasbourg and in the logic of sharing experiences and cooperation between municipalities.

Per i prossimi mesi, il rafforzamento delle capacità e lo sviluppo dello spazio pubblico sono le linee guida del corso d'azione.

Il progetto "AUTREMENT" prevede la realizzazione di 7 microprogetti a Kairouan e 3 circuiti soft a Mahdia, oltre alla creazione di una casa delle biciclette a Kairouan.

In relazione agli sviluppi, sono previste attività di sensibilizzazione e consultazioni dei cittadini, rispondendo in particolare ai desideri espressi dagli eletti di Kairouan e Mahdia.


2 progetti, 1 incontro in un posto bellissimo: incontriamoci a Lavarone con i progetti DESIRE e Rude Awakening!

Dal 24 al 26 settembre 2021, il comune di Lavarone accoglierà i partner europei dei progetti DESIRE e il Il progetto "Rude Awakening"Questi 2 progetti hanno similitudini e differenze che li rendono interessanti. Il primo si concentra sulla sensibilizzazione dei giovani sul significato dell'UE e intorno alla Dichiarazione Schuman. Questo viene fatto attraverso una metodologia co-creativa usando l'arte per parlare dell'UE. Il secondo mira a rendere i musei più attraenti per le giovani generazioni. Con questo obiettivo, è stato creato un videogioco sul tema della prima guerra mondiale. Il trailer è stato rilasciato.(scoprilo qui)

Sarà il primo incontro di persona per entrambi i progetti che sono iniziati durante la pandemia COVID19. Questo incontro è una grande opportunità per fare rete, scambiare le migliori pratiche e creare collegamenti tra i partner. Lavarone e la sua natura tranquilla è il posto giusto per questo. L'ambizione dell'evento è soprattutto quella di avviare una rete forte e allargata di realtà attive e impegnate, legate tra loro da progetti passati, presenti e futuri.


Questo incontro è una grande opportunità per fare rete, scambiare buone pratiche e creare legami tra i partner


Sarà un piacere condividere ciò che abbiamo fatto. Quindi, rimanete sintonizzati per scoprire cosa è successo durante l'incontro!

Il progetto DESIRE

DEclaration of Schuman: Initiative for Revitalizing Europe (DESIRE) è un progetto finanziato da Europe for Citizens. Il progetto mira a sensibilizzare le persone e soprattutto i giovani sull'importanza storica e il significato della Dichiarazione di Schuman per l'UE. L'obiettivo è quello di coinvolgere attivamente i giovani nell'approccio alla storia in modo proattivo. Attraverso la co-creazione di strumenti artistici, come video, teatro, giochi, narrazioni audio, i partner accompagneranno gruppi di giovani cittadini nella riscoperta della storia e nel dibattito sui valori UE come il dialogo interculturale, la pace e la solidarietà. Il consorzio è guidato dal Comune di Lavarone (Italia) e composto da Fondazione Belvedere-Gschwent (Italia), Union of bulgarian black sea local authorities (Bulgaria), Municipio de Valongo (Portogallo), Danubio 1245 (Serbia), Zdruzenie Institut za razvoj na zaednicata (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia), Administration Communale de Grez-Doiceau (Belgio), Fundacio de la Comunitat Valencia de Patrimoni Insdustrial i (Spagna), Kulturni centar Osijek (Croatia), ALDA (Francia).

 

→ Sul progetto "The Rude Awakening"

"The Rude Awakening - a multimedia journey in the footsteps of frontline soldiers' everyday life", è un progetto europeo che mira ad aumentare la consapevolezza e l'interesse delle giovani generazioni (tra i 13 e i 20 anni) sul tema della guerra e della pace. Con il supporto di contenuti digitali e audiovisivi basati sulle storie dei soldati della prima guerra mondiale, "The Rude Awakening" vuole condurre una nuova prospettiva educativa ed emotiva sulla guerra e la pace, per cui i visitatori impareranno facendo, in quanto si calano nei panni di un soldato durante tutta la visita al museo, comprendendo così meglio le memorie di guerra e la vita dei soldati grazie alla tecnologia. Si tratta di un progetto co-finanziato dal programma MEDIA dell'Unione Europea, un sotto-programma di Creative Europe, che ha riunito la Fondazione Belvedere-Gschwent come capofila, e come partner di progetto: Comune di Lavarone, ALDA, 101 Percento, Mémoire pour la vie, Gornjesavski Muzej Jesenice, Danube Connect, World of NGOs e il Macedonian Center of Photography 

 

Per ulteriori informazioni sul progetto e su come partecipare, si prega di contattare il direttore artistico, il signor Renzo Carbonera: progetti@fortebelvedere.org

ALDA attende con ansia questo grande evento, che serve come una grande occasione per discutere insieme del nostro passato comune e della nostra storia.


Join the final LIFE METRO ADAPT meeting

ALDA is pleased to invite you to participate in the final LIFE METRO ADAPT meeting, entitled: “Strategies and measures for adaptation to climate change in the Metropolitan City of Milan”.

The event will take place over several days from 21 to 28 September 2021 in the framework of “All4Climate-Italy2021“, which gathers all the events dedicated to the fight against climate change. Take place in Italy,  it aims at promoting an active and constructive dialogue on the challenges of the climate crisis and at fostering the achievement of the objectives of the Paris Agreement. All4Climate is an opportunity for all those involved in the fight against climate change to make a concrete contribution to the debate preceding the Pre-COP hosted in Milan in September and the COP26 hosted by the UK in November.



The initiative “Climate Change Adaptation Strategies and Measures in the Metropolitan City of Milan” has to be understood within the  framework of the project Metro Adapt – Strategies and Measures for Climate Change Adaptation in the Metropolitan City of Milan. The latter is intended to promote the creation of a sound climate change governance common to all local authorities (LAs); while producing tools that allow LAs to implement efficient adaptation measures.

The event will be a mix of moments of knowledge exchange with national and international experts as well as moments of entertainment. Guided visits to the project’s pilot sites will also be on the agenda. Overall, the final objective is to drive the attention on climate change and climate change adaptation strategies closer to public decision makers, municipal technicians, citizens, young people and students.

The first scheduled event will take place on 21 SEPTEMBER 2021 from 9.00 to 10.45 am.

It is an international workshop (online): “Climate change adaptation strategies in European metropolises”. The workshop is addressed to national and international local and regional authorities and, specifically, to European metropolitan areas, with the aim of creating a space for dialogue and exchange of good practices on climate change adaptation in urban areas. Moreover, starting from the climate change adaptation strategy designed by LIFE Metro Adapt, it will boost a co-creation process leading to the co-design of a sustainability plan and the creation of synergies and future collaboration opportunities among participants. The meeting will be conducted online in English. Registration required at this link.

Looking forward to see you there!