Già dall’inizio, questo nuovo anno 2022 ha segnato, tra le altre cose, l’inaugurazione della nuova presidenza del Consiglio dell'Unione Europea.

Dopo la Slovenia, dal 1° gennaio 2022, la Francia ha assunto la presidenza per i prossimi sei mesi, fino al 30 giugno 2022 .

Alla luce della delicata e peculiare situazione che l'Unione e il mondo intero stanno attraversando, la presidenza francese concentrerà il suo mandato, su quelle che sono le aspettative e i bisogni dei cittadini, cercando di portare, in modo concreto, cambiamenti necessari, come si legge dalle ultime notizie.

Il 2022 inizia con la presidenza francese del Consiglio dell'Unione Europea

Facendo un passo indietro, e da un punto di vista più generale il programma del trio, ossia la missione globale delle presidenze francese, ceca e svedese, fino all'inizio del 2023 si concentrerà su:

  • Proteggere i cittadini e le libertà; sulla base dei valori europei;
  • Promoting a new growth and investment model for Europe, inspired by sustainable green growth;
  • Costruire un'Europa più verde e socialmente più equa, con un'attenzione particolare alla salute e alla sicurezza;
  • Un'Europa globaleche promuova il multilateralismo e le partnership internazionali rinnovate

Per quanto riguarda specificamente la presidenza francese, le sue principali priorità ruotano intorno a tre aree emblematiche: clima, digitale e sociale. Allo stesso tempo, la presidenza stessa lavorerà per gettare le basi per importanti cambiamenti e azioni legate alla sfera economica, alla gioventù, alla salute e alla cultura.

ALDA accoglie con entusiasmo la nuova presidenza francese e la incoraggia non solo a mantenere attiva la partecipazione dei cittadini alla governance europea, inserendola tra le priorità dell'agenda politica, ma anche a dare l'impulso necessario alla fase conclusiva della Conferenza sul futuro dell'Europa!

 

Leggi di più sul sito web della Presidenza