youth

Il 6 maggio, ALDA ha avuto l'opportunità di discutere dei cambiamenti climatici, del ruolo dei giovani in questa problematica e di ciò che la comunità sta facendo con il progetto "Climate of Change", per migliorare la situazione in cui viviamo.

Nella splendida cornice di Villa Schutzenberger, nel centro della città di Strasburgo, durante l'Assemblea generale di ALDA e il Summit di Strasburgo, l'Associazione ha organizzato un workshop, con la partecipazione dei Giovani Federalisti Europei francesi.

Questo workshop ha rappresentato la situazione ideale per la divulgazione del progetto e dei risultati della ricerca svolta durante l'implementazione, con la presentazione del rapporto sui casi di studio, del rapporto sull'economia umana e dell'indagine IPSOS.

Il progetto, la campagna e la petizione (firmata da molti!) sono stati promossi e utilizzati come base per la tavola rotonda. I relatori erano rappresentanti dei giovani francesi impegnati nella lotta contro il cambiamento climatico e il nesso migratorio.


Le preoccupazioni dei giovani per l'ambiente e la conoscenza delle migrazioni indotte dal clima al centro del dibattito


I partecipanti e gli organizzatori hanno potuto confrontarsi su vari argomenti, moderati dal team Climate of Change di ALDA, e avviare un dialogo sui temi affrontati dal progetto, in particolare sui 4 punti promossi dalla petizione che sono stati al centro della conversazione e hanno dimostrato l'interesse dei giovani per questo tema.

Inoltre, ALDA ha creato un momento di scambio grazie al quale è emersa l'importanza del coinvolgimento dei giovani e del loro ruolo in questo contesto.Di conseguenza, c'è molta consapevolezza tra i giovani sull'ambiente e sulle questioni ambientali.

Più in profondità, ALDA ha posto ai tre relatori diverse domande sulle preoccupazioni dei giovani nei confronti dell'ambiente e sulla conoscenza delle migrazioni indotte dal clima, aprendo così dibattiti molto interessanti a cui ha partecipato il pubblico, composto principalmente da studenti delle scuole superiori e dell'università che ha mostrato non solo le proprie perplessità e paure al riguardo, ma ha anche suggerito diversi modelli di gestione di questi temi, dimostrando consapevolezza e interesse.

Cosa è emerso dal workshop di Climate of Change?

ALDA si è resa conto che tra le giovani generazioni c'è il desiderio di essere coinvolti nei processi di cambiamento per il futuro del nostro pianeta. Ancora una volta, grazie a questo workshop, partner e pubblico hanno compreso ulteriormente quanto sia importante dare voce ai giovani e dare spazio alle loro iniziative. Ascoltare le loro richieste è il primo passo per avviare un #Climateofchange.