On 28 and 29 June 2022, 16 partners from 8 different countries met (both in person and virtually) for the official launch of the new Horizon Europe NEVERMORE project.

Il progetto, di cui ALDA è partner, intende sostenere l'eccellenza nella ricerca sulla scienza del clima e sulla politica climatica. L'attenzione è rivolta alla teoria della modellazione, al fine di compiere un significativo passo avanti per superare l'attuale approccio a silos* a favore di una valutazione integrata per valutare gli impatti, i rischi e le interazioni dei cambiamenti climatici tra i vari settori, nonché le strategie di adattamento e mitigazione verso una società neutrale e resiliente dal punto di vista climatico, basandosi sulle molteplici retroazioni che si verificano tra le variabili coinvolte nei cambiamenti climatici.

Durante questi due giorni di intenso lavoro a Trento, presso la sede della Fondazione Bruno Kessler, capofila del progetto, i partner hanno discusso i passi futuri da compiere e si sono scambiati le idee e la visione del progetto.

In particolare, ALDA sarà responsabile dello sviluppo di un'efficace strategia di comunicazione e diffusione del progetto. Quest'ultima comprenderà anche la creazione e il coinvolgimento di cinque Consigli degli stakeholder locali e uno transnazionale, che saranno il punto di incontro tra il progetto e la società. I suddetti Consigli coinvolgeranno quindi tutti gli attori che sono concretamente coinvolti nei cambiamenti climatici e nelle relative politiche.


NEVERMORE: sostenere l'eccellenza nella ricerca sulla scienza del clima e sulla politica climatica


Durante l'incontro, i partner del progetto NEVERMORE hanno presentato le loro azioni per i prossimi 4 anni e le aree geografiche dei 5 casi di studio che saranno seguiti durante questo periodo.                                  

  1. Sitia, isola di Creta (EL), un luogo che vive di agricoltura e turismo e dove i problemi principali sono: l'innalzamento del livello del mare, le inondazioni e la siccità, la necessità di preservare la biodiversità, la catena alimentare e l'archeologia.
  2. Il Trentino (IT), una regione montuosa le cui principali aree di intervento sono il turismo (soprattutto invernale) e l'energia e dove le sfide più importanti da affrontare risiedono nell'aumento della temperatura, nell'imprevedibilità dei modelli di precipitazione e nella modifica delle dinamiche climatiche stagionali.
  3. La regione boreale delle contee di Västerbotten e Norrbotten (SE), caratterizzata dalla produzione di energia, dal turismo e dall'allevamento di renne, sta assistendo a un aumento della temperatura che provoca modelli di precipitazione imprevedibili e modifica le dinamiche climatiche stagionali.
  4. La regione di Murcia (ES), una regione mediterranea con un contesto socioeconomico caratterizzato da agricoltura, turismo e industria, sta assistendo alla desertificazione dovuta all'erosione del suolo nei sistemi agricoli e ha richiesto un sistema di gestione delle acque più sostenibile.
  5. La zona umida del Delta del Danubio (RO), dove l'agricoltura, i bassi livelli di istruzione e la dipendenza economica costituiscono il quadro generale dell'area. È quindi necessario proteggere l'ambiente e la ricchezza etnica, promuovere il turismo sostenibile e l'eco-agricoltura e una migliore gestione del territorio.

Complessivamente, queste due giornate si sono rivelate un inizio di successo ed è nata una buona sinergia che ha aperto la strada ai prossimi 4 anni del progetto.

Stay tuned and follow NEVERMORE’s social pages: TWITTER| INSTAGRAM| YOUTUBE|

***
NEVERMORE Il progetto Horizon Eu include i seguenti partner:

 

***

🇦🇲 Read the news in Armenian

🇬🇪 Read the news in Georgian

🇷🇴 Read the news in Romanian

🇺🇦 Read the news in Ukrainian