ALDA ha sostenuto la comunicazione tra la società civile, le associazioni locali e le autorità in Tunisia per molti anni. 

ALDA Tunisia sotto la guida di Solidarité Laïque ha dato vita al progetto Municivile. Il progetto mira a contribuire alla costruzione di un'efficace democrazia locale in Tunisia, tenendo conto delle esigenze di tutti i cittadini, compresi i gruppi più vulnerabili, e a rafforzare la partecipazione della società civile tunisina nella realizzazione del processo di decentramento nel paese.

Per riuscire al meglio, il progetto è stato diviso in tre fronti d'azione principali, ciascuno gestito attraverso la cooperazione reciproca di un'istituzione tunisina e una francese:

  • Educazione
  • Economia sociale e solidale
  • Democrazia locale e partecipativa

ALDA e l'associazione Scouts Tunisiens, coordinatore del polo della democrazia locale e partecipativa, hanno istituito il progetto MUNICIVIL che ha disegnato un ampio piano di azioni, focalizzato sull'advocacy e il capacity building per aiutare le OSC a raggiungere i cittadini, capire i loro bisogni e contribuire alla costruzione di una democrazia inclusiva e partecipativa in Tunisia. Le loro azioni principali comprendono:

  • Formazione dei formatori (ToT – Trainings of Trainers) (personale amministrativo, funzionari eletti e attori della società civile);
  • Formazione sulla democrazia locale e la partecipazione;
  • Consultazioni pubbliche locali;
  • Visite di scambio tra Francia e Tunisia;
  • Finanziamento degli studi di master e promozione dell'impegno civico degli studenti dei master subsahariani.

Promuovere una trasformazione duratura e permanente verso la riduzione delle disuguaglianze, l'espansione della partecipazione locale e il processo di decentralizzazione in Tunisia

Da una prospettiva generale, le formazioni PCPA hanno raggiunto non solo le OSC coinvolte, ma anche il governo locale e le istituzioni educative; promuovendo una trasformazione duratura e permanente verso la riduzione delle disuguaglianze, l'espansione della partecipazione locale e il processo di decentralizzazione in Tunisia. Si possono già osservare miglioramenti significativi:

  • Le OSC hanno aumentato la loro capacità di comprendere e dare voce ai bisogni dei cittadini, migliorando i loro metodi sull'attuazione di una democrazia partecipativa efficace e migliorando il loro impegno nel processo decisionale locale e nazionale;
  • I metodi dei corsi di formazione sono stati diffusi ad altre OSC, al governo locale e alle istituzioni educative;
  • La comunicazione e la diffusione dei risultati del progetto sono state più efficaci;
  • Le autorità locali tunisine ed europee hanno progredito verso il processo di decentralizzazione rafforzando la loro cooperazione.

Tuttavia, questo non è tutto. Così, le attività sono ancora in corso, concentrandosi su:  

  • La terza sessione di formazione per il personale amministrativo, i funzionari eletti e gli attori della società civile di una serie di comuni selezionati;
  • Il partnerariato con la Facoltà di scienze politiche, sociali e giuridiche (Faculté des sciences juridiques, politiques et sociales) di Tunisi per finanziare 3 tesi di master sulla governance locale e temi correlati;
  • Il lancio di eventi locali in 12 comuni diversi per promuovere la consultazione della società civile e la formazione delle commissioni comunali;

Tenete presente che queste sono solo alcune delle azioni sviluppate nel quadro del PCPA e una serie di altre azioni sono previste per il resto dell'anno. 

Per saperne di più sulla Société Laïque, visitate il loro sito web: https://www.solidarite-laique.org/ 

ALDA ha sostenuto la comunicazione tra la società civile, le associazioni locali e le autorità in Tunisia per molti anni. 

ALDA Tunisia sotto la guida di Solidarité Laïque ha dato vita al progetto Municivile. Il progetto mira a contribuire alla costruzione di un'efficace democrazia locale in Tunisia, tenendo conto delle esigenze di tutti i cittadini, compresi i gruppi più vulnerabili, e a rafforzare la partecipazione della società civile tunisina nella realizzazione del processo di decentramento nel paese.

Per riuscire al meglio, il progetto è stato diviso in tre fronti d'azione principali, ciascuno gestito attraverso la cooperazione reciproca di un'istituzione tunisina e una francese:

  • Educazione
  • Economia sociale e solidale
  • Democrazia locale e partecipativa

ALDA e l'associazione Scouts Tunisiens, coordinatore del polo della democrazia locale e partecipativa, hanno istituito il progetto MUNICIVIL che ha disegnato un ampio piano di azioni, focalizzato sull'advocacy e il capacity building per aiutare le OSC a raggiungere i cittadini, capire i loro bisogni e contribuire alla costruzione di una democrazia inclusiva e partecipativa in Tunisia. Le loro azioni principali comprendono:

  • Formazione dei formatori (ToT – Trainings of Trainers) (personale amministrativo, funzionari eletti e attori della società civile);
  • Formazione sulla democrazia locale e la partecipazione;
  • Consultazioni pubbliche locali;
  • Visite di scambio tra Francia e Tunisia;
  • Finanziamento degli studi di master e promozione dell'impegno civico degli studenti dei master subsahariani.

Promuovere una trasformazione duratura e permanente verso la riduzione delle disuguaglianze, l'espansione della partecipazione locale e il processo di decentralizzazione in Tunisia

Da una prospettiva generale, le formazioni PCPA hanno raggiunto non solo le OSC coinvolte, ma anche il governo locale e le istituzioni educative; promuovendo una trasformazione duratura e permanente verso la riduzione delle disuguaglianze, l'espansione della partecipazione locale e il processo di decentralizzazione in Tunisia. Si possono già osservare miglioramenti significativi:

  • Le OSC hanno aumentato la loro capacità di comprendere e dare voce ai bisogni dei cittadini, migliorando i loro metodi sull'attuazione di una democrazia partecipativa efficace e migliorando il loro impegno nel processo decisionale locale e nazionale;
  • I metodi dei corsi di formazione sono stati diffusi ad altre OSC, al governo locale e alle istituzioni educative;
  • La comunicazione e la diffusione dei risultati del progetto sono state più efficaci;
  • Le autorità locali tunisine ed europee hanno progredito verso il processo di decentralizzazione rafforzando la loro cooperazione.

Tuttavia, questo non è tutto. Così, le attività sono ancora in corso, concentrandosi su:  

  • La terza sessione di formazione per il personale amministrativo, i funzionari eletti e gli attori della società civile di una serie di comuni selezionati;
  • Il partnership with Faculty of political, social and juridical sciences (Faculté des sciences juridiques, politiques et sociales) de Tunis in order to fund 3 master thesis on Local Governance and related themes;
  • Il lancio di eventi locali in 12 comuni diversi per promuovere la consultazione della società civile e la formazione delle commissioni comunali;

Tenete presente che queste sono solo alcune delle azioni sviluppate nel quadro del PCPA e una serie di altre azioni sono previste per il resto dell'anno. 

Per saperne di più sulla Société Laïque, visitate il loro sito web: https://www.solidarite-laique.org/