Dopo sei mesi, da Gennaio 2022 a Giugno 2022, la Francia passa il testimone alla Repubblica Ceca. È quindi giunto il momento di dare il benvenuto alla Presidenza Ceca del Consiglio Europeo, fino a Dicembre 2022.

Come già accennato, la Repubblica Ceca è il secondo Stato del trio, composto insieme a Francia e Svezia, a guidare il Consiglio europeo fino al 2023. Pertanto, questi tre Paesi hanno fissato una serie di obiettivi da raggiungere come gruppo, che siano "proteggere i cittadini e le libertà", basati sui valori europei, o "costruire un'Europa più verde e socialmente equa".


Accogliere la presidenza ceca del Consiglio europeo fino al dicembre 2022


Tuttavia, la presidenza ceca ha sviluppato ulteriormente questi obiettivi, riducendoli a cinque aspetti:

  1. Gestione della crisi dei rifugiati e ricostruzione postbellica dell'Ucraina
  2. Sicurezza energetica
  3. Rafforzare le capacità di difesa europee e la sicurezza informatica
  4. Resilienza strategica dell'economia europea
  5. Resilienza delle istituzioni democratiche

In particolare sul primo obiettivo, Petr Fiala, primo ministro ceco, ha dichiarato - nel suo messaggio - "l'invasione russa dell'Ucraina ci ha dimostrato che la nostra libertà e sicurezza sono minacciate oggi come in passato. La lotta per la libertà non finisce mai". È chiaro che nel prossimo semestre l'impegno della presidenza sarà dedicato a seguire da vicino l'attuale situazione in Ucraina.

ALDA accoglie calorosamente la Presidenza, disposta a sostenerla nel trasformare i suoi obiettivi in azioni, incoraggiandola a continuare ad aiutare i cittadini e il popolo ucraino.

***
🇦🇲 Read the news in Armenian

🇬🇪 Read the news in Georgian

🇷🇴 Read the news in Romanian

🇺🇦 Read the news in Ukrainian

***
[Picture credits: Czech Republic Presidency Twitter account]