Il 15 ottobre 2021, la città di Edremit ha ospitato la cerimonia di apertura della neonata Agenzia della Democrazia Locale (ADL). Bartek Ostrowski - Vice Presidente di ALDA; Antonella Valmorbida - Segretario Generale di ALDA; e Giulia Sostero - Coordinatore ALDA Medio Oriente e Africa (MEA), sono arrivati nella città turca per la cerimonia di apertura e l'inizio ufficiale, così come la firma del "Memorandum of Understanding" tra i seguenti partner fondatori:

 

  • Comune di Edremit e Comune di Edremit (Turchia);
  • ALDA - Associazione europea per la democrazia locale;
  • Comune di Budva (Montenegro); 
  • Comune di Lushnjë (Albania);
  • Comune di Ahmetbey (Turchia)  
  • Rappresentanti delle OSC. 

I partecipanti, riuniti sia online che offline, erano desiderosi di essere presenti in un momento storico per lo sviluppo della democrazia. Quindi, le LDA incarnano un esperimento positivo ed efficace di sostegno alla democrazia, coinvolgendo i governi locali e le organizzazioni della società civile in Europa e oltre. Così, come ha ricordato il sindaco Selman Hasan Arslan ""l'apertura dell'ADL a Edremit è la dimostrazione che ciò che stiamo facendo nel quadro della democrazia locale e della partecipazione dei cittadini è giusto e stiamo seguendo la strada giusta".". 

L'attività di ALDA nella regione MEA è solida e fruttuosa, come testimoniano anche i due progetti ora realizzati in Turchia: Il DEVOTE project e TEAM 4TEAM, che affrontano rispettivamente l'inclusione dei migranti e il rafforzamento della società civile. Da una prospettiva più ampia, beneficiando del coinvolgimento dei cittadini, dello sviluppo delle capacità e dell'approccio multi-stake, ALDA insieme ai partner locali e alle ADL sta giocando un ruolo strategico nello sviluppo della democrazia locale.


L'ADL Edremit "è un segno di speranza in tempi bui"


Precisamente, più di 1 milione di persone hanno beneficiato della realizzazione dei progetti in tutta la regione MENA. Tuttavia, questo non è possibile senza sforzi comuni. Così, come sottolineato da Bartek Ostrowski, la relazione deve essere basata sulla reciprocità, e il dialogo, essendo una "strada a doppio senso per il beneficio reciproco". Sulla base di valori come il bene comune e il buon governo, l'Associazione è molto impegnata ad avere un impatto concreto e tangibile nelle comunità locali; ed è quindi molto lieta di questo nuovo risultato.

L'apertura dell'ADL Edremit "è un segno di speranza in tempi bui" - ha detto Antonella Valmorbida - sottolineando il ruolo essenziale dell'agenzia come "uno strumento di pace, di coesione sociale" rafforzando il dialogo tra le OSC e le autorità locali, così come tra i partner, i cittadini e l'intera comunità. In una prospettiva più ampia, le ADL servono, infatti, come un ponte tra i paesi e l'Unione europea, sulla base di un programma istituito più di 20 anni fa dal Consiglio d'Europa.

Nello specifico l'ADL Edremit, grazie ad un approccio partecipativo nel processo decisionale e alla cooperazione decentrata multilaterale, lavorerà sullo scambio di informazioni e sull'empowerment di altre OSC; la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini. Inoltre, come illustrato da Giulia Sostero, progetterà le sue azioni e attività nell'affrontare diversi temi e questioni, quali:

  • Patrimonio culturale e turismo;
  • Rapporto tra autorità locali e cittadini, sottolineando l'importanza della responsabilità; 
  • Migrazione; 
  • Gender;
  • Disabilità

ALDA è molto lieta di aver promosso un così grande risultato, e ringrazia il Comune di Edremit per il suo coraggio e lo spirito di iniziativa, così come tutti gli altri partner che credono in questa nuova avventura: il viaggio è appena iniziato!

ALDA is very much glad to have promoted such a great achievement, and thank the Municipality of Edremit for its courage and spirit of initiative, as well as all other partners that believe in this new adventure: the journey has just started!

 

***

Guarda la cerimonia di apertura online a questo link


[Foto dal Comune di Edremit e colleghi di ALDA]