Lisbon

Lisbona ha ospitato il secondo evento internazionale del progetto europeo "STreet ARt project” " - co-finanziato dal programma Europe for Citizen dell'Unione Europea -  dal 13 al 15 ottobre 2021. E 'stato ospitato dai partner del progetto Junta Fregasio Beato Comune in collaborazione con Clube Intercultural Europeu.

L'evento di tre giorni è stato pieno di attività e opportunità per imparare gli uni dagli altri e trascorrere del tempo insieme.

Il primo giorno hanno avuto un incontro tecnico di benvenuto e di progetto, dove ognuno ha presentato gli ultimi risultati del processo partecipativo locale in corso che ha portato alla realizzazione del murale.

Il secondo giorno, i partecipanti hanno avuto una visita di studio a As Costas da Cidade (Backside of the city), uno dei progetti attuati come parte di una strategia volta a reintegrare uno dei quartieri emarginati di Lisbona e rafforzare l'identità e la coesione comunitaria, attraverso l'arte di strada e visite guidate condotte e gestite dai residenti. Durante il tour di 2 ore guidato da gente del posto e da un rappresentante dell'associazione di cittadini Associação Geração com Futuro, i murales più iconici.


Reintegrare uno dei quartieri emarginati di Lisbona e rafforzare l'identità e la coesione comunitaria


Lisbon

Nel pomeriggio, la project manager di ALDA : Nadia Di Iulio insieme a Camilla Pieri operatore culturale di CO.LORE | Collettivo Loredana | Performative Woman :ha tenuto il workshop “Imaginable compromises”un workshop teorico e pratico sulla relazione tra compromessi ed espressione artistica, riflettendo sulla gestione e il superamento dei limiti legali, ambientali, sociali ecc. che si possono incontrare nello sviluppo di un progetto artistico volto a diffondere un messaggio inclusivo.

Dopo un'introduzione dei casi di studio condivisi, i partecipanti sono stati raggruppati ed è iniziata una sessione di lavoro in due turni. Nel primo round "Unleash your creativity", ai partecipanti è stato chiesto di sviluppare un progetto artistico per scopi sociali specificando tempo, budget, comunità, spazio senza condizioni limite. Nel secondo round "What if...", Nadia e Camilla hanno imposto dei limiti fissi per ognuno dei parametri sopra menzionati (es. budget su 100€, 1 giorno, ecc.), e i partecipanti hanno dovuto adattare il loro progetto in base alle condizioni della notizia, trovando compromessi adeguati e immaginabili senza ridurre l'espressione artistica e gli scopi sociali.

Infine, in una plenaria, ogni gruppo ha presentato entrambi i progetti e sono venute fuori idee sorprendenti e riflessioni interessanti.

L'ultimo giorno, i partecipanti hanno fatto una visita al Panoramico de Monsanto, uno degli spazi urbani più emblematici di Lisbona e il palco del Festival Iminenete. Un ristorante abbandonato, è ora uno spazio aperto per murales e opere d'arte di strada, tra cui una straordinaria vista a 360 ° della città.

Questo secondo incontro a Lisbona è stata una grande occasione per sviluppare ulteriormente il progetto STAR e lo scambio con i partner. Un particolare "grazie" al  Clube Intercultural Europeu che ha organizzato un incontro così interessante e fruttuoso.