Tra gli altri, due progetti hanno avuto una particolare rilevanza durante tutta la settimana dell'Assemblea Generale di ALDA.

Toccando due temi chiave affrontati anche dalla Conferenza sul futuro dell'Europa, ovvero la migrazione e la trasformazione digitale, i riflettori erano puntati sui progetti LIME - Labour Inclusion for Migrants' Employment e DIGITAL - Supporting democratic union and active citizenship in digital era.

Dopo l'evento di apertura ufficiale, il BUK Festival di Modena ha ospitato una tavola rotonda interattiva sul tema "Ruoli e responsabilità dell'inclusione dei migranti nel mercato del lavoro". L'evento è stato aperto da Dolinda Cavallo, project manager di LIME, che ha regalato una panoramica dei risultati complessivi del progetto e ha illustrato la metodologia MEIC. MEIC - Migrants Economic Migration Cluster mira a facilitare l'inclusione dei cittadini di paesi terzi nel mercato del lavoro sulla base di un approccio multi-stakeholder e la creazione di reti di cluster.

L'istruzione, la formazione e l'occupazione sono al centro del programma, quindi speriamo davvero che il progetto LIME e il suo risultato diano un contributo tangibile verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati!

A seguire, il pubblico presente e quello online hanno ascoltato le esperienze di Francesca Capuozzo, attivista e avvocato, che ha fatto una panoramica sulle politiche nazionali ed europee in materia. Gli ultimi due interventi sono stati tenuti da Elena Tanzi, membro dell'Associazione di Volontariato "Porta Aperta Modena" e Francesca Dallatana, responsabile dell'area formazione e inserimento lavorativo dell'Associazione Ciac Onlus.

Lunedì 21 giugno, online questa volta, abbiamo avuto la possibilità di partecipare alla conferenza finale di LIME: dopo 2 anni di attività, il progetto guidato dal CIES onlus è giunto al termine. L'evento è stato introdotto dal segretario generale di ALDA Antonella Valmorbida, che ha presentato i principali risultati e ha visto la partecipazione di numerosi ospiti significativi.

Tra questi, sottolineiamo la partecipazione di alcuni dei beneficiari del progetto che hanno presentato la loro esperienza all'interno dei progetti pilota realizzati a Roma (Italia). In questo quadro hanno frequentato una serie di corsi di formazione sul miglioramento delle soft-skills e sull'imprenditorialità grazie ai quali sono riusciti a trovare un lavoro.

Infine, segnaliamo l'intervento di Angelique Petrits responsabile delle politiche della Commissione europea, che ha descritto il piano d'azione sull'integrazione e l'inclusione 2021-2027 di recente attuazione. Istruzione, formazione e occupazione sono al centro del programma, quindi speriamo davvero che il progetto LIME e il suo risultato diano un contributo tangibile verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati!

Controlla l'Agenda dell'evento.

Tra gli altri, due progetti hanno avuto una particolare rilevanza durante tutta la settimana dell'Assemblea Generale di ALDA.

Toccando due temi chiave affrontati anche dalla Conferenza sul futuro dell'Europa, ovvero la migrazione e la trasformazione digitale, i riflettori erano puntati sui progetti LIME - Labour Inclusion for Migrants' Employment e DIGITAL - Supporting democratic union and active citizenship in digital era.

Dopo l'evento di apertura ufficiale, il BUK Festival di Modena ha ospitato una tavola rotonda interattiva sul tema "Ruoli e responsabilità dell'inclusione dei migranti nel mercato del lavoro". L'evento è stato aperto da Dolinda Cavallo, project manager di LIME, che ha regalato una panoramica dei risultati complessivi del progetto e ha illustrato la metodologia MEIC. MEIC - Migrants Economic Migration Cluster mira a facilitare l'inclusione dei cittadini di paesi terzi nel mercato del lavoro sulla base di un approccio multi-stakeholder e la creazione di reti di cluster.

L'istruzione, la formazione e l'occupazione sono al centro del programma, quindi speriamo davvero che il progetto LIME e il suo risultato diano un contributo tangibile verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati!

A seguire, il pubblico presente e quello online hanno ascoltato le esperienze di Francesca Capuozzo, attivista e avvocato, che ha fatto una panoramica sulle politiche nazionali ed europee in materia. Gli ultimi due interventi sono stati tenuti da Elena Tanzi, membro dell'Associazione di Volontariato "Porta Aperta Modena" e Francesca Dallatana, responsabile dell'area formazione e inserimento lavorativo dell'Associazione Ciac Onlus.

 

Lunedì 21 giugno, online questa volta, abbiamo avuto la possibilità di partecipare alla conferenza finale di LIME: dopo 2 anni di attività, il progetto guidato dal CIES onlus è giunto al termine. L'evento è stato introdotto dal segretario generale di ALDA Antonella Valmorbida, che ha presentato i principali risultati e ha visto la partecipazione di numerosi ospiti significativi.

Tra questi, sottolineiamo la partecipazione di alcuni dei beneficiari del progetto che hanno presentato la loro esperienza all'interno dei progetti pilota realizzati a Roma (Italia). In questo quadro hanno frequentato una serie di corsi di formazione sul miglioramento delle soft-skills e sull'imprenditorialità grazie ai quali sono riusciti a trovare un lavoro.

Infine, segnaliamo l'intervento di Angelique Petrits responsabile delle politiche della Commissione europea, che ha descritto il piano d'azione sull'integrazione e l'inclusione 2021-2027 di recente attuazione. Istruzione, formazione e occupazione sono al centro del programma, quindi speriamo davvero che il progetto LIME e il suo risultato diano un contributo tangibile verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati!

Controlla l'Agenda dell'evento.