Il nuovo percorso di ALDA verso una più ampia diffusione dei principi di buona governance e un più profondo impatto regionale è ufficialmente iniziato, grazie alle 4 discussioni online per condividere le nostre opinioni strategiche con gli stakeholder locali.

Questi eventi si sono svolti tra il 7 e il 21 dicembre con l'obiettivo di sviluppare il nuovo Piano Strategico di ALDA per il 2020-2024 adottato durante l'Assemblea Generale di ottobre per aumentare l'impatto e la portata della nostra azione, in occasione del 20° anniversario di ALDA.

"ALDA non sta rallentando: nonostante le restrizioni alla libertà di movimento, siamo rimasti vicini ai nostri soci e manteniamo uno sguardo positivo sul futuro - ha sottolineato il vicepresidente di ALDA, Alessandro Perelli durante l'incontro sull'area del Mediterraneo - Crediamo che il nostro lavoro consista nel promuovere valori condivisi di democrazia, cittadinanza attiva e pari opportunità anche, ma non solo, nei paesi Africani e Mediorientali".

Decentralizzazione, sussidiarietà e partecipazione dei cittadini sono ancora al centro della nostra strategia.

Questo rappresenta una pietra miliare importante per l'intera Associazione: dopo 20 anni di attività e un network che non ha smesso di crescere, soprattutto nell'ultimo decennio, ALDA è ora pronta ad espandere il suo raggio d'azione, e questo avviene in un momento storico in cui agire a livello comunitario è una priorità fondamentale per assicurare la sostenibilità delle nostre comunità. Come ha anche sottolineato Natasa Vuckovic, membro del Consiglio Direttivo di ALDA, "il prossimo anno sarà un anno cruciale e il ruolo di ALDA sarà più vasto e più importante che mai, soprattutto a causa della pandemia, che ha acuito le esigenze dei cittadini ai quali ALDA offre servizi e diversi tipi di supporto".

 

Nel complesso, i 4 webinar hanno visto una buona partecipazione di soci e partner, curiosi non solo di scoprire le nuove priorità per il prossimo periodo 2020-2024, ma anche di iniziare ad aprire la strada a progetti e collaborazioni future secondo tale strategia ed i nostri obiettivi comuni.

Con un focus regionale specifico, ogni webinar ha coinvolto gli stakeholder locali e i membri del nuovo Consiglio Direttivo di ALDA attivi nell'area in questione.

 

"Ci dedichiamo ai valori dell'UE e questo è per noi strategico. Stiamo lavorando sul decentramento, sulla sussidiarietà e sulla partecipazione dei cittadini. Questo è ancora il cuore della nostra strategia", ha sottolineato il Presidente di ALDA, Oriano Otočan, durante il primo webinar incentrato sull'Europa.

 

Inoltre, i membri del Consiglio Direttivo di ALDA hanno contribuito con preziose intuizioni e inputs, dimostrando ancora una volta il loro profondo impegno nell'essere attori attivi nell'attuazione delle nuove visioni strategiche. "Come persona che proviene dalla regione dei Balcani occidentali, - ha dichiarato il neoeletto membro del Consiglio Direttivo Emir Coric- penso di poter e di poter aiutare ALDA ad aumentare la cooperazione con le autorità locali e sosterrò direttamente quei comuni nell'implementazione dei principi di buon governo e di partecipazione dei cittadini".

Da questo momento in poi, il lavoro per rendere reale questo piano è iniziato, ma la cosa fondamentale è continuare ad alimentare la conversazione con i nostri soci e partner, motivo per cui incoraggiamo tutti a mettersi in contatto con noi per unirsi alla nostra missione, una missione condivisa.

 

Il nuovo percorso di ALDA verso una più ampia diffusione dei principi di buona governance e un più profondo impatto regionale è ufficialmente iniziato, grazie alle 4 discussioni online per condividere le nostre opinioni strategiche con gli stakeholder locali.

Questi eventi hanno avuto luogo tra il 7th e il 21st dicembre con l'obiettivo di svelare la novità di ALDA Piano strategico per il 2020-2024 adottato durante il Assemblea generale di ottobre per aumentare l'impatto e la portata della nostra azione, all'occasione del 20 ° anniversario di ALDA.

"ALDA non sta rallentando: nonostante le restrizioni alla libertà di movimento, siamo rimasti vicini ai nostri soci e manteniamo uno sguardo positivo sul futuro - ha sottolineato il vicepresidente di ALDA, Alessandro Perelli durante l'incontro sull'area del Mediterraneo - Crediamo che il nostro lavoro consista nel promuovere valori condivisi di democrazia, cittadinanza attiva e pari opportunità anche, ma non solo, nei paesi Africani e Mediorientali".

Decentralizzazione, sussidiarietà e partecipazione dei cittadini sono ancora al centro della nostra strategia.

Questo rappresenta un traguardo importante per l'intera Associazione: dopo 20 anni di attività e un network costantemente cresciuto, soprattutto nell'ultimo decennio, ALDA è ora pronta ad ampliare il proprio raggio d'azione, e questo avviene in un momento storico in cui agire a livello di comunità è una priorità chiave per assicurare la sostenibilità delle nostre comunità. Come sottolineato anche da Sig.ra NatasaVuckovic, membro del consiglio di amministrazione di ALDA, "il prossimo anno sarà un anno cruciale e il ruolo di ALDA sarà più grande e più importante che mai, soprattutto a causa della pandemia, che ha acuito il bisogno dei cittadini ai quali ALDA offre servizi e diversi tipi di supporto."

Nel complesso, i 4 webinar hanno visto una buona partecipazione di soci e partner, curiosi non solo di scoprire le nuove priorità per il prossimo periodo 2020-2024, ma anche di iniziare ad aprire la strada a progetti e collaborazioni future secondo tale strategia ed i nostri obiettivi comuni.

Con un focus regionale specifico, ogni webinar ha coinvolto gli stakeholder locali e i membri del nuovo Consiglio Direttivo di ALDA attivi nell'area in questione.

 

"Ci dedichiamo ai valori dell'UE e questo è strategico per noi. Stiamo lavorando al decentramento, alla sussidiarietà e alla partecipazione dei cittadini. Questo è ancora il fulcro della nostra strategia", Evidenziato Il Presidente di ALDA, SigOrianoOtočan durante il primo webinar incentrato sull'Europa.

 

Inoltre, i membri del Consiglio Direttivo di ALDA hanno contribuito con preziose intuizioni e inputs, dimostrando ancora una volta il loro profondo impegno nell'essere attori attivi nell'attuazione delle nuove visioni strategiche. "Come persona che proviene dalla regione dei Balcani occidentali, - ha dichiarato il neoeletto membro del Consiglio Direttivo Emir Coric- penso di poter e di poter aiutare ALDA ad aumentare la cooperazione con le autorità locali e sosterrò direttamente quei comuni nell'implementazione dei principi di buon governo e di partecipazione dei cittadini".

Da questo momento in poi, il lavoro per rendere reale questo piano è iniziato, ma la cosa fondamentale è continuare ad alimentare la conversazione con i nostri soci e partner, motivo per cui incoraggiamo tutti a mettersi in contatto con noi per unirsi alla nostra missione, una missione condivisa.