Che anno per l'ADL Kairouan, Tunisia!

Nel 2020, l'ADL Kairouan, Tunisia, ha ulteriormente sviluppato il proprio lavoro e la propria esperienza nell'inclusione e nell'empowerment dei gruppi emarginati socialmente ed economicamente. Ha implementato diversi progetti, e precisamente In City for Inclusive City, A partire da te per l'inclusione delle persone con disabilità, AFAQ per sostenere artigiane donne durante la pandemia, e Zoomer per creare una piattaforma per la partecipazione dei giovani alla vita pubblica.

Sono state organizzate diverse attività, riuscite grazie all'ampia partecipazione dei giovani e alla vitale collaborazione con diversi attori a livello regionale, nazionale e internazionale.

L'agenzia ha dimostrato una notevole capacità di resilienza e ha mostrato una ferma determinazione a lavorare nel difficile periodo di COVID19. Inoltre, il team ha assicurato il proseguimento delle proprie attività e solidi rapporti con i propri partner. Nel quadro dell'organizzazione dei suoi workshop e conferenze, il team del progetto si è assicurato che fossero mantenute severe misure igieniche per garantire la sicurezza dei partecipanti.

"Nonostante le misure di blocco e coprifuoco, il 2020 è stato un anno eccezionale per l'ADL Kairouan"

In tempi di coprifuoco e limitazioni alla mobilità, l'ADL Kairouan, per svolgere il proprio lavoro, ha fatto ricorso a piattaforme online: il passaggio allo spazio virtuale ha rappresentato un'occasione d'oro in quanto ha consentito ai partecipanti e alle associazioni di tutta la Tunisia di beneficiare delle attività e dei corsi online dell'agenzia . Di conseguenza, ciò ha portato maggiore visibilità all'ADL Kairouan - Tunisia e ha contribuito all'aumento della sua rete a livello regionale, nazionale e internazionale che si tradurrà in ulteriori promettenti collaborazioni e progetti futuri.

In questo senso, l'ADL Tunisia ha tenuto con successo corsi di formazione online su una varietà di temi e con diversi partner. Ad esempio, il "Raccolta di fondi"Corso di formazione ha affrontato un modo innovativo di raccogliere fondi attraverso campagne online. Questo modo di finanziare si basa enormemente su tecniche di comunicazione creative e innovative.

Inoltre, il "Tecniche di raccolta fondi pubblici e governance associativaAltrettanto eccezionale è stato il corso: il tasso di partecipazione online, così come il numero di associazioni partecipanti, hanno evidenziato il successo dell'intera esperienza online.

Inoltre, l'agenzia ha portato avanti il “Friendly Talk”, che è stato ribattezzato “E-Talk”, con l'obiettivo di segnalare la conversione da spazio reale a spazio virtuale. In effetti, questa attività è diventata una piattaforma di solidarietà, scambio e connessione tra i cittadini e principalmente i giovani durante il periodo di isolamento e allontanamento sociale.

Inoltre, l'agenzia ha organizzato conferenze online animate da accademici ed esperti di storia, democrazia e sociologia per promuovere la cittadinanza universale, il patrimonio locale e il potenziale locale. Queste conferenze hanno creato una piattaforma per l'arricchimento, la condivisione, la comprensione e la creazione di una visione condivisa sullo sviluppo regionale per rafforzare l'inclusione economica, sociale e culturale.

Allo stesso tempo, l'ADL Tunisia è stata anche in grado di svolgere fisicamente altre attività come seminari, riunioni e corsi di formazione ogni volta che il governo ha revocato le restrizioni. A questo livello, l'agenzia ha organizzato incontri di sensibilizzazione sul benessere delle famiglie di persone con handicap legati a questioni pertinenti come l'occupazione, la salute pubblica, la salute psicologica, la partecipazione alla vita pubblica e i diritti umani. Ha inoltre fornito corsi di formazione non convenzionali per educatori che lavorano in centri di assistenza per disabili come "Teatro sociale per l'inclusione" e "Attività psicometriche adottate dal circo". Ha inoltre affrontato riunioni multi-attore per garantire l'inclusione e il coinvolgimento delle autorità locali nelle sue azioni.

Queste azioni sono rappresentate principalmente nella presentazione di uno studio sui diritti economici e sociali delle donne rurali che lavorano nel settore agricolo. Questa attività si è svolta nel comune di Kairouan e ha visto la presenza del governatore e dei sindaci, dei loro consulenti e rappresentanti delle istituzioni pubbliche per garantire il loro coinvolgimento e il loro impegno nell'attività.

L'inclusione sociale di diversi gruppi come immigrati, persone con disabilità e giovani provenienti da contesti svantaggiati è stata al centro di molte attività. Ad esempio, durante il "Mama Africa”, I giovani tunisini e africani si sono incontrati e hanno avuto l'opportunità di approfondire la loro conoscenza delle loro tradizioni e norme durante l'evento interculturale.

Altra svolta dell'anno è stata la campagna organizzata dall'agenzia per sensibilizzare i cittadini della città di Kairouan sull'uso necessario dei prodotti sanitari e sull'allontanamento sociale. Attraverso questa campagna, ogni cittadino sensibilizzato ha ricevuto articoli sanitari per incoraggiarlo a proteggere la propria salute. Ha inoltre organizzato un laboratorio di sensibilizzazione al fine di sensibilizzare donne e ragazze sull'importanza del giardinaggio sia sul posto di lavoro, negli spazi pubblici che in casa, in modo che possano contribuire a creare un ambiente più verde e più sicuro.

In poche parole, l'anno 2020 ha segnato un aumento significativo delle attività e dei progetti dell'ADL Tunisia.

Inoltre, l'Associazione ha anche affrontato varie tematiche locali innovative sviluppando le proprie competenze e capacità nella gestione di diversi tipi di problematiche molto importanti e gravi.

L'impegno dell'ADL Tunisia per il 2021 è quello di realizzare progetti multi-attore più promettenti con altri ADL e di rafforzare la sua rete in crescita per garantire il suo contributo alla creazione di una società che valorizzi la cooperazione, il dialogo e l'uguaglianza.

Che anno per l'ADL Kairouan, Tunisia!

Nel 2020, l'ADL Kairouan, Tunisia, ha ulteriormente sviluppato il proprio lavoro e la propria esperienza nell'inclusione e nell'empowerment dei gruppi emarginati socialmente ed economicamente. Ha implementato diversi progetti, e precisamente In City for Inclusive City, A partire da te per l'inclusione delle persone con disabilità, AFAQ per sostenere artigiane donne durante la pandemia, e Zoomer per creare una piattaforma per la partecipazione dei giovani alla vita pubblica.

Sono state organizzate diverse attività, riuscite grazie all'ampia partecipazione dei giovani e alla vitale collaborazione con diversi attori a livello regionale, nazionale e internazionale.

L'agenzia ha dimostrato una notevole capacità di resilienza e ha mostrato una ferma determinazione a lavorare nel difficile periodo di COVID19. Inoltre, il team ha assicurato il proseguimento delle proprie attività e solidi rapporti con i propri partner. Nel quadro dell'organizzazione dei suoi workshop e conferenze, il team del progetto si è assicurato che fossero mantenute severe misure igieniche per garantire la sicurezza dei partecipanti.

"Nonostante le misure di blocco e coprifuoco, il 2020 è stato un anno eccezionale per l'ADL Kairouan"

In tempi di coprifuoco e limitazioni alla mobilità, l'ADL Kairouan, per svolgere il proprio lavoro, ha fatto ricorso a piattaforme online: il passaggio allo spazio virtuale ha rappresentato un'occasione d'oro in quanto ha consentito ai partecipanti e alle associazioni di tutta la Tunisia di beneficiare delle attività e dei corsi online dell'agenzia . Di conseguenza, ciò ha portato maggiore visibilità all'ADL Kairouan - Tunisia e ha contribuito all'aumento della sua rete a livello regionale, nazionale e internazionale che si tradurrà in ulteriori promettenti collaborazioni e progetti futuri.

In questo senso, l'ADL Tunisia ha tenuto con successo corsi di formazione online su una varietà di temi e con diversi partner. Ad esempio, il "Raccolta di fondi"Corso di formazione ha affrontato un modo innovativo di raccogliere fondi attraverso campagne online. Questo modo di finanziare si basa enormemente su tecniche di comunicazione creative e innovative.

Inoltre, il "Tecniche di raccolta fondi pubblici e governance associativaAltrettanto eccezionale è stato il corso: il tasso di partecipazione online, così come il numero di associazioni partecipanti, hanno evidenziato il successo dell'intera esperienza online.

Inoltre, l'agenzia ha portato avanti il “Friendly Talk”, che è stato ribattezzato “E-Talk”, con l'obiettivo di segnalare la conversione da spazio reale a spazio virtuale. In effetti, questa attività è diventata una piattaforma di solidarietà, scambio e connessione tra i cittadini e principalmente i giovani durante il periodo di isolamento e allontanamento sociale.

Inoltre, l'agenzia ha organizzato conferenze online animate da accademici ed esperti di storia, democrazia e sociologia per promuovere la cittadinanza universale, il patrimonio locale e il potenziale locale. Queste conferenze hanno creato una piattaforma per l'arricchimento, la condivisione, la comprensione e la creazione di una visione condivisa sullo sviluppo regionale per rafforzare l'inclusione economica, sociale e culturale.

Allo stesso tempo, l'ADL Tunisia è stata anche in grado di svolgere fisicamente altre attività come seminari, riunioni e corsi di formazione ogni volta che il governo ha revocato le restrizioni. A questo livello, l'agenzia ha organizzato incontri di sensibilizzazione sul benessere delle famiglie di persone con handicap legati a questioni pertinenti come l'occupazione, la salute pubblica, la salute psicologica, la partecipazione alla vita pubblica e i diritti umani. Ha inoltre fornito corsi di formazione non convenzionali per educatori che lavorano in centri di assistenza per disabili come "Teatro sociale per l'inclusione" e "Attività psicometriche adottate dal circo". Ha inoltre affrontato riunioni multi-attore per garantire l'inclusione e il coinvolgimento delle autorità locali nelle sue azioni.

Queste azioni sono rappresentate principalmente nella presentazione di uno studio sui diritti economici e sociali delle donne rurali che lavorano nel settore agricolo. Questa attività si è svolta nel comune di Kairouan e ha visto la presenza del governatore e dei sindaci, dei loro consulenti e rappresentanti delle istituzioni pubbliche per garantire il loro coinvolgimento e il loro impegno nell'attività.

L'inclusione sociale di diversi gruppi come immigrati, persone con disabilità e giovani provenienti da contesti svantaggiati è stata al centro di molte attività. Ad esempio, durante il "Mama Africa”, I giovani tunisini e africani si sono incontrati e hanno avuto l'opportunità di approfondire la loro conoscenza delle loro tradizioni e norme durante l'evento interculturale.

Altra svolta dell'anno è stata la campagna organizzata dall'agenzia per sensibilizzare i cittadini della città di Kairouan sull'uso necessario dei prodotti sanitari e sull'allontanamento sociale. Attraverso questa campagna, ogni cittadino sensibilizzato ha ricevuto articoli sanitari per incoraggiarlo a proteggere la propria salute. Ha inoltre organizzato un laboratorio di sensibilizzazione al fine di sensibilizzare donne e ragazze sull'importanza del giardinaggio sia sul posto di lavoro, negli spazi pubblici che in casa, in modo che possano contribuire a creare un ambiente più verde e più sicuro.

In poche parole, l'anno 2020 ha segnato un aumento significativo delle attività e dei progetti dell'ADL Tunisia.

Inoltre, l'Associazione ha anche affrontato varie tematiche locali innovative sviluppando le proprie competenze e capacità nella gestione di diversi tipi di problematiche molto importanti e gravi.

L'impegno dell'ADL Tunisia per il 2021 è quello di realizzare progetti multi-attore più promettenti con altri ADL e di rafforzare la sua rete in crescita per garantire il suo contributo alla creazione di una società che valorizzi la cooperazione, il dialogo e l'uguaglianza.