Il 21 gennaio ALDA e il Rete balcanica per la democrazia locale (BNLD) ha tenuto un incontro con i rappresentanti della Commissione Europea. Lo staff del Direzione generale della Commissione per i negoziati di vicinato e allargamento (DG NEAR) lavorandoci Balcani occidentali ho avuto la possibilità di conoscere meglio i Progetti che ALDA e le Agenzie della Democrazia Locale (ADL) stanno implementando nella Regione così come i feedback delle attività che abbiamo portato avanti a livello locale.

Sig.ra Stanka Parac, Presidente della Rete balcanica per la democrazia locale, ha introdotto il BNLD e il nostro approccio per sostenere la cooperazione regionale, sottolineando gli sforzi che BNLD e le ADL stanno compiendo per promuovere i processi di integrazione nell'UE. La creazione della stessa BNLD è stata il risultato del sostegno della CE alla creazione di reti e partenariati. Quando si tratta di adesione all'UE, il nostro obiettivo principale è la riforma della pubblica amministrazione, la governance economica e democratica, le questioni sociali e lo Stato di diritto. Siamo conosciuti nella Regione per il nostro lavoro sulla pace e la riconciliazione negli ultimi 20 anni, soprattutto con i giovani. 

Signor Colin Wolfe, Capo unità per la cooperazione e i programmi regionali ha confermato l'importanza che il livello locale faccia parte del processo di integrazione nell'UE. Le autorità locali sono parti interessate significative responsabili dell'attuazione di molte politiche dell'UE nei rispettivi paesi. I processi democratici partono dal livello locale e dovrebbero essere alimentati lì. La Commissione Europea sostiene la cooperazione della società civile e delle autorità locali con il programma regionale RELOAD, la cui seconda fase è appena iniziata.

Inoltre, durante l'incontro, i delegati delle ADL hanno avuto la possibilità di prendere la parola e condividere le loro opinioni sulla questione principale di ogni Paese, dalla situazione dei processi democratici, allo stato della democrazia nel periodo post-elettorale in Montenegro, il risultati dalle tanto attese elezioni locali a Mostar, a questioni bilaterali e riforme chiave nella Macedonia del Nord ...

I processi democratici partono dal livello locale e dovrebbero essere alimentati lì

Il Personale della DG NEAR che lavora nei diversi paesi dei Balcani occidentali ha confermato che l'Unione europea sta compiendo sforzi significativi per rendere i processi di adesione all'UE più visibili a livello locale, in ogni comunità. In effetti, nel prossimo periodo di programmazione l'UE metterà maggiormente l'accento sui progetti con le autorità locali.

Le Commissioni europee, la DG NEAR e le delegazioni in tutti i paesi stanno compiendo sforzi significativi per includere la società civile nella definizione delle politiche e nella programmazione. A tale riguardo, ALDA e BNLD hanno preso parte attiva alle consultazioni per la pianificazione degli Strumenti di assistenza preadesione (IPA III) e la stesura delle Linee guida per la società civile nella regione dell'allargamento 2021-2027.

Questo incontro, a cui hanno partecipato più di 30 rappresentanti della Commissione Europea e di ALDA, del BNLD e dei delegati degli ADL, ha dimostrato quanto dovrebbe essere inclusivo il processo decisionale e quanto sia importante il dialogo. ALDA e BNLD continuano a seguire con attenzione le politiche della Commissione Europea nei Balcani occidentali e sostengono i processi di adesione all'UE nella Regione.

Il 21 gennaio ALDA e il Rete balcanica per la democrazia locale (BNLD) ha tenuto un incontro con i rappresentanti della Commissione Europea. Lo staff del Direzione generale della Commissione per i negoziati di vicinato e allargamento (DG NEAR) lavorandoci Balcani occidentali ho avuto la possibilità di conoscere meglio i Progetti che ALDA e le Agenzie della Democrazia Locale (ADL) stanno implementando nella Regione così come i feedback delle attività che abbiamo portato avanti a livello locale.

Sig.ra Stanka Parac, Presidente della Rete balcanica per la democrazia locale, ha introdotto il BNLD e il nostro approccio per sostenere la cooperazione regionale, sottolineando gli sforzi che BNLD e le ADL stanno compiendo per promuovere i processi di integrazione nell'UE. La creazione della stessa BNLD è stata il risultato del sostegno della CE alla creazione di reti e partenariati. Quando si tratta di adesione all'UE, il nostro obiettivo principale è la riforma della pubblica amministrazione, la governance economica e democratica, le questioni sociali e lo Stato di diritto. Siamo conosciuti nella Regione per il nostro lavoro sulla pace e la riconciliazione negli ultimi 20 anni, soprattutto con i giovani. 

Signor Colin Wolfe, Capo unità per la cooperazione e i programmi regionali ha confermato l'importanza che il livello locale faccia parte del processo di integrazione nell'UE. Le autorità locali sono parti interessate significative responsabili dell'attuazione di molte politiche dell'UE nei rispettivi paesi. I processi democratici partono dal livello locale e dovrebbero essere alimentati lì. La Commissione Europea sostiene la cooperazione della società civile e delle autorità locali con il programma regionale RELOAD, la cui seconda fase è appena iniziata.

Inoltre, durante l'incontro, i delegati delle ADL hanno avuto la possibilità di prendere la parola e condividere le loro opinioni sulla questione principale di ogni Paese, dalla situazione dei processi democratici, allo stato della democrazia nel periodo post-elettorale in Montenegro, il risultati dalle tanto attese elezioni locali a Mostar, a questioni bilaterali e riforme chiave nella Macedonia del Nord ...

I processi democratici partono dal livello locale e dovrebbero essere alimentati lì

Il Personale della DG NEAR che lavora nei diversi paesi dei Balcani occidentali ha confermato che l'Unione europea sta compiendo sforzi significativi per rendere i processi di adesione all'UE più visibili a livello locale, in ogni comunità. In effetti, nel prossimo periodo di programmazione l'UE metterà maggiormente l'accento sui progetti con le autorità locali.

Le Commissioni europee, la DG NEAR e le delegazioni in tutti i paesi stanno compiendo sforzi significativi per includere la società civile nella definizione delle politiche e nella programmazione. A tale riguardo, ALDA e BNLD hanno preso parte attiva alle consultazioni per la pianificazione degli Strumenti di assistenza preadesione (IPA III) e la stesura delle Linee guida per la società civile nella regione dell'allargamento 2021-2027.

Questo incontro, a cui hanno partecipato più di 30 rappresentanti della Commissione Europea e di ALDA, del BNLD e dei delegati degli ADL, ha dimostrato quanto dovrebbe essere inclusivo il processo decisionale e quanto sia importante il dialogo. ALDA e BNLD continuano a seguire con attenzione le politiche della Commissione Europea nei Balcani occidentali e sostengono i processi di adesione all'UE nella Regione.