Come rendere più inclusiva la relazione tra le società europee e i migranti? Per rispondere a questa domanda, vorremmo condividere con voi documenti certi che sono stati pubblicati nell'ambito del progetto MIICT. Quest'ultimo ha già presentato delle raccomandazioni a vari stakeholder - siano essi decisori, gruppi di pressione e altri gruppi di interesse. Pubblicato nel marzo 2020, il primo policy brief ha evidenziato nove aree politiche chiave da affrontare nel contesto dell'integrazione dei migranti in Europa: a partire dall'occupazione, l'inclusione sociale e l'antirazzismo, fino all'alloggio, la salute, l'istruzione, il traffico di esseri umani, le questioni legali e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Inoltre, oltre ad esprimere diversi suggerimenti su queste aree, suggerisce anche raccomandazioni specifiche per Spagna, Italia e Cipro.

Nove aree politiche chiave da affrontare nel contesto dell'integrazione dei migranti in Europa

Più recentemente, nel marzo 2021, il progetto MIICT ha pubblicato un secondo policy brief per presentare ulteriori raccomandazioni sulle politiche esistenti in materia di migrazione. Lo ha fatto capitalizzando sui risultati del suo primo policy brief così come su quelli della tavola rotonda congiunta sulle politiche migratorie, organizzata dal MIICT in collaborazione con i progetti "fratelli" di H2020 (REBUILD, NADINE, MICADO, EASYRIGHTS e WELCOME). Le tavole rotonde si sono svolte tra il 14 e il 16 ottobre 2020 e hanno portato alla pubblicazione di un Whitepaper congiunto sulle politiche migratorie..

Il secondo policy brief del MIICT si basa sul Whitepaper ed esprime ulteriori raccomandazioni relative al MIICT. Esso sottolinea

  • l'importanza della cooperazione e del coordinamento tra le parti interessate e le organizzazioni piuttosto che i singoli individui;
  • lo slancio per la digitalizzazione dei servizi pubblici legati alla pandemia COVID-19.

Si concentra su come la trasformazione digitale e le soluzioni tecnologiche esistenti (per esempio i servizi di traduzione) potrebbero portare a soluzioni TIC multi-dimensionali che rispettino la diversità culturale degli utenti finali. A questo proposito, affronta anche la questione del finanziamento e altre opzioni per la sostenibilità delle soluzioni. Il documento conclude che la Commissione Europea debba svolgere un ruolo centrale per sostenere la sostenibilità e la sua diffusione. Infine, il secondo policy brief ha identificato i possibili ostacoli e le sfide che devono essere presi in considerazione per un ulteriori sviluppi politici.

Il prossimo passo si concentrerà sulla distribuzione e la diffusione delle raccomandazioni politiche. Le future tavole rotonde politiche locali ed europee saranno realizzate nel corso del 2021 per rivedere ed estendere le raccomandazioni sullo sfondo dell'estesa applicazione delle soluzioni TIC.

To know more on the Policy Paper, read our previous news

Per saperne di più: https://www.miict.eu

Come rendere più inclusiva la relazione tra le società europee e i migranti? Per rispondere a questa domanda, vorremmo condividere con voi documenti certi che sono stati pubblicati nell'ambito del progetto MIICT. Quest'ultimo ha già presentato delle raccomandazioni a vari stakeholder - siano essi decisori, gruppi di pressione e altri gruppi di interesse. Pubblicato nel marzo 2020, il primo policy brief ha evidenziato nove aree politiche chiave da affrontare nel contesto dell'integrazione dei migranti in Europa: a partire dall'occupazione, l'inclusione sociale e l'antirazzismo, fino all'alloggio, la salute, l'istruzione, il traffico di esseri umani, le questioni legali e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Inoltre, oltre ad esprimere diversi suggerimenti su queste aree, suggerisce anche raccomandazioni specifiche per Spagna, Italia e Cipro.

Nove aree politiche chiave da affrontare nel contesto dell'integrazione dei migranti in Europa

Più recentemente, nel marzo 2021, il progetto MIICT ha pubblicato un secondo policy brief per presentare ulteriori raccomandazioni sulle politiche esistenti in materia di migrazione. Lo ha fatto capitalizzando sui risultati del suo primo policy brief così come su quelli della tavola rotonda congiunta sulle politiche migratorie, organizzata dal MIICT in collaborazione con i progetti "fratelli" di H2020 (REBUILD, NADINE, MICADO, EASYRIGHTS e WELCOME). Le tavole rotonde si sono svolte tra il 14 e il 16 ottobre 2020 e hanno portato alla pubblicazione di un Whitepaper congiunto sulle politiche migratorie..

Il secondo policy brief del MIICT si basa sul Whitepaper ed esprime ulteriori raccomandazioni relative al MIICT. Esso sottolinea

  • l'importanza della cooperazione e del coordinamento tra le parti interessate e le organizzazioni piuttosto che i singoli individui;
  • lo slancio per la digitalizzazione dei servizi pubblici legati alla pandemia COVID-19.

Si concentra su come la trasformazione digitale e le soluzioni tecnologiche esistenti (per esempio i servizi di traduzione) potrebbero portare a soluzioni TIC multi-dimensionali che rispettino la diversità culturale degli utenti finali. A questo proposito, affronta anche la questione del finanziamento e altre opzioni per la sostenibilità delle soluzioni. Il documento conclude che la Commissione Europea debba svolgere un ruolo centrale per sostenere la sostenibilità e la sua diffusione. Infine, il secondo policy brief ha identificato i possibili ostacoli e le sfide che devono essere presi in considerazione per un ulteriori sviluppi politici.

Il prossimo passo si concentrerà sulla distribuzione e la diffusione delle raccomandazioni politiche. Le future tavole rotonde politiche locali ed europee saranno realizzate nel corso del 2021 per rivedere ed estendere le raccomandazioni sullo sfondo dell'estesa applicazione delle soluzioni TIC.

To know more on the Policy Paper, read our previous news

Per saperne di più: https://www.miict.eu