Deal

La  SHARED GREEN DEAL (SGD) ha avuto luogo online dal 1 al 3 febbraio.

Prima di entrare nel dettaglio del kick-off meeting, qualche parola sul progetto stesso. Da una prospettiva generale, SHARED GREEN DEAL affronta direttamente le sfide europee con l'obiettivo di condividere azioni, conoscenze, prove, intuizioni, responsabilità e benefici tra le parti interessate, compresi i responsabili politici e la società civile. Le questioni dell'inclusività e della diversità sono al centro del progetto per tenere conto in particolare dei gruppi sociali svantaggiati e vulnerabili.

Moreover, SHARED GREEN DEAL is funded by the European Union’s Horizon 2020 programme and is structured around lessons from a set of 24 social experiments around six priority Green Deal topics. The social experiments will be delivered across different member states, covering different social science and humanities disciplines, with multi-stakeholder, practice-based and policy-science expertise, including gender studies as a key component throughout.


Le questioni dell'inclusività e della diversità sono al centro del progetto SHARED GREEN DEAL per tener conto in particolare dei gruppi sociali svantaggiati e vulnerabili


In questo quadro, ALDA è incaricata di creare e lanciare un"SHARED GREEN DEAL Network"multi-stakeholder, transdisciplinare e transnazionale di individui e organizzazioni, che assisterà la Commissione Europea con le sue ambizioni di Green Deal e diffonderà le risorse e i risultati del progetto, massimizzando così il suo impatto e consentendo un cambiamento di sistema a lungo termine per tutto il 2020 e oltre.

Going back to the kick-off event; February 1st was firstly dedicated to assessment and project’s plan, then it focused on the three sister Horizon projects. In this context, ALDA’s Project Manager Nadia di Iulio illustrated the REAL DEAL project, another Horizon project that will be implemented by ALDA in the following years.

Il secondo giorno era finalizzato a capire le ricerche sociali che saranno attuate durante il progetto da sei partner. Inoltre, il Consorzio è stato illustrato con una panoramica del Metodo di Ricerca e Innovazione Responsabile (RRI), il suo ruolo all'interno del progetto, così come l'attuazione della dimensione di genere in tutte le attività SGDs, attraverso un Piano d'Azione di Genere.

Il 3 febbraio, Valeria Fantini, responsabile ALDA del progetto, ha presentato i ruoli chiave dell'Associazione nell'attuazione di SGD, evidenziando la timeline e i compiti principali. Alla fine della sessione Valeria ha allestito un "murale online" al fine di ottenere gli input del Consorzio sulle loro visioni condivise a lungo termine per il futuro di "SHARED GREEN DEAL Network".

Infine, ci si aspetta che il progetto produca cambiamenti nelle pratiche della società e nel comportamento degli individui, delle comunità, delle organizzazioni pubbliche e private, attraverso lo sviluppo di nuove strategie efficaci a sostegno di un Green Deal responsabile, equo e desiderabile.

Sei interessato al progetto? Seguilo su Twitter e LinkedIn o iscriviti alla newsletter.

 

***
SHARED GREEN DEAL è un progetto che riunisce 22 organizzazioni leader di tutta Europa, tra cui otto università, tre istituti di ricerca, otto organizzazioni di rete e tre PMI. I partner coprono elementi fondamentali delle priorità trasversali del Green Deal europeo come la società civile, la democrazia, il genere, l'energia, l'ambiente, l'economia circolare e l'innovazione.