Dall'8 all'11 maggio, Danubio 1245 e la splendida città di Sremski Karlovci hanno accolto i partner europei del progetto DESIRE.

In occasione della Giornata dell'Europa, i partner del progetto DESIRE si sono riuniti per la prima volta faccia a faccia dopo l'avvio del progetto alla fine del 2020, durante la pandemia COVID19. Questo evento internazionale è stato l'occasione per presentare il lavoro e le attività svolte da ciascun partner. Tutti i partner hanno proposto idee creative e innovative per parlare dell'Unione Europea, del suo valore e soprattutto della Dichiarazione di Schuman. L'obiettivo era quello di coinvolgere attivamente i giovani nell'approccio alla storia in modo proattivo.


Sremski Karlovci ha dato il benvenuto ai partner europei del progetto DESIRE


Attraverso la co-creazione di strumenti artistici, come video, teatro, giochi, narrazioni audio, i partner hanno accompagnato gruppi di giovani cittadini nella riscoperta della storia e nel dibattito sui valori dell'UE come il dialogo interculturale, la pace e la solidarietà.

Pur partendo da Paesi diversi, condividiamo un patrimonio e dei valori comuni. Scoprite il lavoro svolto dai partner sul sito web di DESIRE e sul canale Youtube di DESIRE. Date un'occhiata e lasciatevi ispirare!

 

Il progetto DESIRE

DEclaration of Schuman: Initiative for Revitalizing Europe (DESIRE) è un progetto finanziato da Europa per i Cittadini. Il progetto mira a sensibilizzare le persone e soprattutto i giovani sull'importanza storica e sul significato della Dichiarazione di Schuman per l'UE. Il consorzio è guidato dal Comune di Lavarone (Italia) e composto da Fondazione Belvedere-Gschwent (Italia), Unione degli enti locali bulgari del Mar Nero (Bulgaria), Municipio de Valongo (Portogallo), Danubio 1245 (Serbia), Zdruzenie Institut za razvoj na zaednicata (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia), Administration Communale de Grez-Doiceau (Belgio), Fundacio de la Comunitat Valencia de Patrimoni Insdustrial i (Spagna), Kulturni centar Osijek (Croatia), ALDA (Francia).

 

Per ulteriori informazioni sul progetto, contattare

 

***
🇦🇲 Read the news in Armenian

🇬🇪 Read the news in Georgian

🇷🇴 Read the news in Romanian

🇺🇦 Read the news in Ukrainian

***