ALDA esprime preoccupazione per la situazione sulla zona di contatto dell'Azerbaigian e dell'Artsakh che si è trasformata in una guerra su vasta scala dal 27 settembre 2020 e che ora è in parte risolta dalla tregua e dall'accordo trascurati da Russia e Turchia.

ALDA è attiva da anni in Armenia per sostenere la democrazia locale, la partecipazione dei cittadini e lo sviluppo locale. Recentemente ha sviluppato progetti di successo di programmi di sviluppo sostenibile nel nord dell'Armenia, con il supporto di partner locali e l'attività della Local Democracy Agency con sede a Gyumri.

Leggi l'intera dichiarazione Qui

ALDA esprime preoccupazione per la situazione sulla zona di contatto dell'Azerbaigian e dell'Artsakh che si è trasformata in una guerra su vasta scala dal 27 settembre 2020 e che ora è in parte risolta dalla tregua e dall'accordo trascurati da Russia e Turchia.

ALDA è attiva da anni in Armenia per sostenere la democrazia locale, la partecipazione dei cittadini e lo sviluppo locale. Recentemente ha sviluppato progetti di successo di programmi di sviluppo sostenibile nel nord dell'Armenia, con il supporto di partner locali e l'attività della Local Democracy Agency con sede a Gyumri.

Leggi l'intera dichiarazione Qui