Con grande entusiasmo LDA Kairouan Tunisia Con grande entusiasmo l'ADL Kairouan Tunisia ha organizzato uno spettacolo di arte e teatro - eseguito da 30 giovani con disabilità. Gli artisti, di età compresa tra 8 e 30 anni, avevano diverse disabilità che vanno dalla disabilità mentale e l'autismo alla disabilità motoria e la sordità. Eppure, questo è esattamente il plus che ha reso questa iniziativa un momento toccante e grandioso.

Frutto di un lavoro costante e impegnato di 8 mesi di laboratori teatrali, lo spettacolo ha presentato una varietà di performance artistiche, dalla poesia al canto, dal teatro alla danza. La gioia e l'eccitazione dei partecipanti, i loro movimenti energici e dinamici sul palcoscenico, e la loro incarnazione dei personaggi che hanno interpretato hanno fatto da eco al successo dello spettacolo.

I giovani artisti appartenevano a tre centri di riabilitazione specializzati per persone con disabilità: Associazione per il sostegno degli audiolesi (ASDA), l'Associazione generale per i disabili fisici (AGIM) e l'Unione nazionale dei disabili mentali (UTAIM).


Inclusività è la parola chiave del teatro sociale! "Il teatro è per tutti" - Tunisia


Di più sullo spettacolo!

Giovani con autismo e disabilità mentali hanno eseguito coreografie, indossando abiti tradizionali. Le loro danze vivaci e armoniose, ispirate al folklore tunisino, hanno suscitato gioia ed entusiasmo.

Inoltre, i partecipanti con disabilità sorda hanno eseguito un divertente pezzo teatrale basato sul mimo, affrontando questioni sociali e umanitarie che ruotano intorno alla giustizia, alla perseveranza, all'amore e alla gentilezza. Una musica emozionante ha accompagnato gli interpreti che si sono affidati alle loro espressioni facciali espressive e agli agili movimenti del corpo.

Ma questo non è tutto! Indossando abiti bianchi, attori con disabilità fisiche hanno eseguito un pezzo di teatro che ha affrontato la discriminazione e la disoccupazione come una forma di auto-avvocazione. La storia, svoltasi in una terra immaginaria, era situata tra la vita e la morte. Alcuni dei personaggi desideravano la vita, mentre altri non erano d'accordo e trovavano la morte la via di salvezza dalle loro difficoltà.

L'inclusività è la parola chiave del teatro sociale!

L'obiettivo era quello di fornire una piattaforma per l'inclusione, la crescita personale e la formazione di soft skills. Il teatro sociale è stato una grande fonte di apprendimento attraverso i suoi giochi drammatici, l'inclusività, l'incoraggiamento all'espressione e l'apertura verso se stessi e gli altri. Infatti, gli educatori e gli operatori teatrali hanno notato il sorprendente sviluppo delle abilità linguistiche, sociali, emotive, fisiche e cognitive dei partecipanti. Spinti dalla passione e dalla gioia, gli alunni hanno imparato una serie di nuove competenze e buone pratiche dai loro insegnanti e anche tra di loro.

 

Consapevolezza sulle questioni umanitarie mondiali

II giovani hanno contribuito attivamente allo scenario fornendo le loro visioni e suggerimenti su temi, trama e personaggi. Hanno anche avuto l'idea di rendere omaggio ai bambini palestinesi che hanno perso la vita durante l'ultimo attacco a Gaza. Attraverso la loro azione, hanno dimostrato che non vivono in una piccola bolla, ma sono anche interessati a questioni globali e umanitarie.

Il progetto mira a promuovere i diritti delle persone con disabilità e a creare una cultura dell'inclusione attraverso il teatro. Infatti, il successo di questa attività è il risultato della supervisione e dello sforzo di tutti i partner, e anche grazie all'incrollabile fiducia dei genitori e dei giovani nell'importanza della loro partecipazione e nella fiducia nelle loro capacità.

 

***

Questa attività fa parte del progetto "Ricomincio Da Te" cofinanziato dall' Italian Agency of Cooperation for Development (AICs), in partenariato con COPE Italia, ADL Tunisia, Comune di Kairouan, Ministero degli Affari Sociali tunisino, e i centri di riabilitazione di Kairouan ASDA, AGIM, UTAIM.