La città di Smirne, in Turchia, ha ospitato la riunione annuale dell'Assemblea regionale e locale euromediterranea (ARLEM) il 7-8 novembre 2022. In concomitanza con la COP27, la plenaria di quest'anno si è concentrata sull'azione per il clima nell'area del Mediterraneo, sottolineando il ruolo delle autorità locali come attori chiave coinvolti nel processo. Pertanto, per raggiungere l'obiettivo e l'ambiziosa meta, è necessario prendere in considerazione tutti gli stakeholder.

Da un punto di vista generale, l'ARLEM promuove la cooperazione decentrata e la democrazia locale, promuovendo al contempo la coesione regionale tra i Paesi che aderiscono all'Assemblea. Considerando le competenze in materia di promozione della democrazia e la posizione strategica di ALDA in Tunisia, Algeria, Marocco e Turchia, Bartek Ostrowski - Vicepresidente di ALDA - insieme a Giulia Sostero - Coordinatrice dell'area Medio Oriente & Africa - e Apolline Bonfils - project manager e capo dell'ufficio di Strasburgo - sono stati invitati a partecipare all'incontro.


All'ARLEM in Turchia per rafforzare la regione mediterranea


Più in dettaglio, l'inclusività e la resilienza delle città mediterranee, l'urbanistica sostenibile sono stati tra i principali argomenti discussi. Allo stesso modo, l'imprenditorialità ha rappresentato uno dei temi chiave affrontati durante l'incontro. 

Come dimostrato dal successo del progetto "THE:PLACE" - Programma per lo scambio tra autorità locali e società civile - , ad esempio, ALDA ha gettato le basi per un'ulteriore collaborazione sia con diverse OSC presenti all'incontro, sia con la municipalità metropolitana di Izmir.

Nel complesso, partecipando all'incontro annuale dell'ARLEM in Turchia, ALDA ha ulteriormente interagito con le altre parti interessate per il rafforzamento e il miglioramento della regione.