Tra i tanti processi partecipativi che ALDA sta implementando in tutta Europa, un posto speciale è occupato dal progetto che porta avanti nel nostro stesso quartiere di Vicenza (Italia): il Progetto “Spark” (Scintilla).

Avviato nell'aprile 2019 con l'obiettivo di rigenerare l'area urbana circostante la stazione ferroviaria, la cosiddetta “zona Viale Milano”, il progetto entra ora in una nuova fase. Grazie al coinvolgimento attivo di un'ampia fascia di cittadini, in un solo anno siamo riusciti a realizzare un processo partecipativo, che ha messo in luce le priorità ed è servito ad identificare le azioni immediate e concrete per avviare la trasformazione del territorio.

Sopra 25 settembre, è stato organizzato un evento dedicato per presentare la seconda fase del progetto, denominata “Il posto dove stare”, Che inaugura tutta una serie di attività per dare nuovo impulso a tutto il quartiere e una rinnovata alleanza tra il vicinato, i suoi cittadini e l'amministrazione locale. Parte di una strada (Via Napoli) è stata chiusa al traffico ed è stata organizzata una festa all'aperto, accompagnata da ottimo cibo e musica sonora, il tutto nel rispetto delle normative anti-covid19 in vigore.

“The Place to Be” trasformerà l'area di Viale Milano in una cappa più verde e accogliente

Tra le azioni proposte, il “Place to be” trasformerà l'area di Viale Milano in una cappa più verde e accogliente con spazi dedicati al coworking e alle imprese intelligenti, agli imprenditori, aree gioco per famiglie e bambini, oltre a un greenwashing generale del distretto. Di conseguenza, l'evento ha registrato il tutto esaurito ed è stato molto apprezzato da tutta la cittadinanza.

Un ringraziamento particolare all'amministrazione locale, alle associazioni ea tutti i singoli cittadini che hanno contribuito al suo buon esito!

Tra i tanti processi partecipativi che ALDA sta implementando in tutta Europa, un posto speciale è occupato dal progetto che porta avanti nel nostro stesso quartiere di Vicenza (Italia): il Progetto “Spark” (Scintilla).

Avviato nell'aprile 2019 con l'obiettivo di rigenerare l'area urbana circostante la stazione ferroviaria, la cosiddetta “zona Viale Milano”, il progetto entra ora in una nuova fase. Grazie al coinvolgimento attivo di un'ampia fascia di cittadini, in un solo anno siamo riusciti a realizzare un processo partecipativo, che ha messo in luce le priorità ed è servito ad identificare le azioni immediate e concrete per avviare la trasformazione del territorio.

Sopra 25 settembre, è stato organizzato un evento dedicato per presentare la seconda fase del progetto, denominata “Il posto dove stare”, Che inaugura tutta una serie di attività per dare nuovo impulso a tutto il quartiere e una rinnovata alleanza tra il vicinato, i suoi cittadini e l'amministrazione locale. Parte di una strada (Via Napoli) è stata chiusa al traffico ed è stata organizzata una festa all'aperto, accompagnata da ottimo cibo e musica sonora, il tutto nel rispetto delle normative anti-covid19 in vigore.

“The Place to Be” trasformerà l'area di Viale Milano in una cappa più verde e accogliente

Tra le azioni proposte, il “Place to be” trasformerà l'area di Viale Milano in una cappa più verde e accogliente con spazi dedicati al coworking e alle imprese intelligenti, agli imprenditori, aree gioco per famiglie e bambini, oltre a un greenwashing generale del distretto. Di conseguenza, l'evento ha registrato il tutto esaurito ed è stato molto apprezzato da tutta la cittadinanza.

Un ringraziamento particolare all'amministrazione locale, alle associazioni ea tutti i singoli cittadini che hanno contribuito al suo buon esito!